menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Cruenta rapina presso l'abitazione di due coniugi: arrestato un brindisino

Condotto in carcere per scontare la pena il 23enne Giovanni De Benedictis. Rapina perpetrata nel 2014 a Carovigno

BRINDISI – Si sono aperte le porte del carcere di Brindisi per un 23enne del posto, Giovanni De Benedictis, che deve scontare la parte residua di una pena di un anno, 9 mesi e 11 giorni di reclusione per una rapina in abitazione perpetrata nel novembre 2014 a Carovigno. 

Il giovane è stato raggiunto da un ordine di esecuzione per la carcerazione, emesso dalla corte di Appello di Lecce. Il provvedimento restrittivo gli è stato notificato dai carabinieri della stazione di Brindisi Centro. 

I fatti avvenivano nella tarda serata del 16 novembre 2014, poco prima della mezzanotte. De Benedictis, insieme ad un complice, travisati con passamontagna ed armati di pistole, dopo aver suonato il campanello facevano irruzione in un appartamento del luogo ubicato al primo piano. Nell'appartamento, in quel frangente si trovava una coppia di coniugi dai quali, sotto la minaccia delle armi, si facevano consegnare la somma di 200 euro. Durante l'azione delittuosa, uno dei due malviventi colpì con il calcio della pistola il marito procurandogli una ferita lacero contusa all'altezza della fronte.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Consorzio Asi: l'avvocato Vittorio Rina è il nuovo presidente

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento