rotate-mobile
Cronaca

Cucchi: minacce di morte all'avvocato del carabiniere brindisino

Una telefonata minatoria è arrivata a Eugenio Pini, legale di Francesco Tedesco, già destinatario di uno striscione offensivo

BRINDISI – Una telefonata minatoria è arrivata all’avvocato che difende Francesco Tedesco, il carabinieri brindisino che ha accusato due colleghi sotto processo insieme a lui per la morte di Stefano Cucchi. Il legale, Eugenio Pini, ha riferito di aver presentato querela presso la Procura della Repubblica di Roma, per “tutelare me stesso”; ha riferito all’Ansa. 

Nella telefonata, che potrebbe essere stata registrata, una voce dall'accento siciliano e non camuffata ha detto all'avvocato: "Lei sa chi mi ricorda? Rosario Livatino", facendo riferimento al giudice ucciso dalla mafia e aggiungendo in seguito: "la seguirò, non solo spiritualmente.
La notte fra sabato e domenica, uno striscione offensivo nei confronti del militare brindisino era stato esposto sul parapetto del cavalcavia De Gasperi, a Brindisi, a firma della “Curva Sud Brindisi”.

Tedesco lo scorso 8 luglio, nel corso di un interrogatorio, rilasciò delle dichiarazioni che aprirono una nuova indagine sulla vicenda da parte dei pm romani, che hanno iscritto già alcuni nomi di militari dell'Arma al fascicolo bis.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cucchi: minacce di morte all'avvocato del carabiniere brindisino

BrindisiReport è in caricamento