rotate-mobile
Cronaca

Prime adesioni alla manifestazione antirazzista di sabato

Note di sostegno e partecipazione della Cgil e della Collettiva Trans Femminista di Brindisi

BRINDISI - La Cgil aderisce alla manifestazione di sabato 27 ottobre per la fratellanza e contro la violenza indetta in piazza Cairoli, dalle 16, dalle comunità del Ghana, della Nigeria, del Mali e del Senegal. “Siamo felici di poter condividere questo momento con l'associazione nazionale del Ghana e tutte le altre comunità che prenderanno parte all'incontro, perché il nostro interesse è quello di diffondere sempre più i valori dell'accoglienza, fratellanza e pace, ma soprattutto per dire che a noi la violenza non sta bene, in qualunque modo essa sia manifestata”, ha detto il segretario generale della Cgil di Brindisi, Antonio Macchia.

Anche la Collettiva Trans Femminista Queer di Brindisi aderisce alla manifestazione: “Saremo in piazza al fianco delle comunità del Ghana, Mali, Senegal e Nigeria e a tutte le comunità per ribadire che  non permetteremo che episodi di violenza contro le donne vengano  strumentalizzati per legittimare gruppi razzisti e xenofobi. Condanniamo fermamente la furia squadrista e ci schieriamo contro chi minimizza questi vili gesti”, si legge in un comunicato della collettiva..

“Non ci stancheremo mai di ripetere che la violenza e le molestie sessuali, basta leggere le statistiche, sono perpetuate da un genere, quello maschile che non ha colore e che avvengono soprattutto nell’ambito familiare, nel lavoro e in situazioni di sfruttamento e sudditanza. E’ contro tutto questo, in vista anche del 25 novembre prossimo, giornata internazionale contro la violenza maschile sulle donne, che chiediamo la partecipazione e la mobilitazione di tutti. Purtroppo sono proprio le migranti le prime vittime di questo sistema”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Prime adesioni alla manifestazione antirazzista di sabato

BrindisiReport è in caricamento