Cronaca

Da Brindisi a Taranto a piedi spingendo una barella: successo per la prima tappa

Si è conclusa con grande soddisfazione per il successo ottenuto la prima tappa della performance dell'artista e antropologa fiorentina ma residente a Lecce, Noel Gazzano

BRINDISI – Si è conclusa con grande soddisfazione per il successo ottenuto la prima tappa della performance dell’artista e antropologa fiorentina ma residente a Lecce, Noel Gazzano. Si chiama “L’insopportabile contraddizione”: l’artista raggiungerà Taranto a piedi, spingendo una barella su cui farà germogliare la canapa, partendo da Brindisi e attraversando le campagne. “Per dire no alla Puglia dei veleni”.

“L’insopportabile contraddizione è più che uno sguardo artistico sulla Puglia dei veleni, è un sincero gesto d’amore, un invito a reagire e a 12990832_226784881022303_7545359704435334298_n-2mettersi in cammino per cambiare il destino di questa terra meravigliosa che è sempre di più stretta nella morsa dell’inquinamento – si legge nella nota di presentazione del progetto artistico - Noel Gazzano ha pensato di creare un’opera d’arte che coinvolgesse direttamente il territorio, che lo attraversasse e lasciasse un segno tangibile di speranza”.

Noel Gazzano, accompagnata dalla fotografa Federica Antonelli, dalla giornalista e videomaker Rossella Granata e dalla presidente di ViaggieMiraggi Puglia, Benedetta Locane, è partita da Brindisi alle 9.30 circa di oggi, martedì 19 aprile. In serata quasi dopo 12 ore di viaggio tra le campagne brindisine, baciate dal sole, su cui però si è abbattuto un forte vento, il gruppo ha raggiunto Mesagne. La prima di quattro tappe. Passeranno la notte ospiti di persone che venute a conoscenza dell’impresa si sono offerte di fornire un alloggio gratuitamente. ?

Domani, mercoledì 20 aprile si partirà per Oria. Il terzo giorno Oria-San Giorgio Jonico?, il 4° giorno: Taranto (lungomare-città vecchia-zona industriale-Masseria Carmine). Sempre tra la natura, per dire no all'inquinamento. Gli aggiornamenti sono disponibili sulla pagina Facebook: L’insopportabile contraddizione.

13062369_226875887679869_1631384324240805625_n-2“Mostrerò con il mio stesso corpo, paese dopo paese, l’insopportabile contraddizione tra bellezza e rischio. Il mio intento non è solo rendere visibile la violenza nascosta, ma anche mostrare la speranza che nasce se agiamo tutti insieme. Durante il viaggio, infatti, trasformerò la barella facendoci germogliare la canapa pianta che viene usata per sanare i terreni inquinati”.

L’iniziativa pubblicizzata attraverso i mezzi di informazione e i social network ha suscitato la curiosità di molti cittadini che questa mattina si sono radunati nel punto in cui era prevista la partenza per assistere all’inizio della performance artistica. “Qualcuno si è aggiunto al gruppo per poche decine di metri, altri si sono fatti trovare lungo il tragitto – ha spiegato Rossella Granata, che cura i rapporti con la stampa, raggiunta telefonicamente da BrindisiReport – naturalmente non passiamo inosservate, gli agricoltori a cui stiamo spiegando l’iniziativa su loro richiesta si sono dimostrati molto favorevoli”.    

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Da Brindisi a Taranto a piedi spingendo una barella: successo per la prima tappa

BrindisiReport è in caricamento