menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Noleggiano auto per rubare a 80 km da casa: scoperti e denunciati

Con l'auto a noleggio da Cellino San Marco a Cerfignano (frazione di Santa Cesarea Terme, Le) per rubare in casa di un cameriere ma vengono individuati dai carabinieri e denunciati. Si tratta di un 26enne, P.M. e un 21enne P.K

CELLINO SAN MARCO – Con l’auto a noleggio da Cellino San Marco a Cerfignano (frazione di Santa Cesarea Terme, Le) per rubare in casa di un cameriere ma vengono individuati dai carabinieri e denunciati. Si tratta di un 26enne, P.M. e un 21enne P.K. Il primo durante la perquisizione è stato trovato anche con sostanza stupefacente e materiale per il confezionamento. Per lui è scattata la denuncia anche per questo reato. Le indagini sono state condotte dai carabinieri della stazione di Poggiardo (Le) coadiuvati dai colleghi di Cellino San Marco.

Il tentato furto di cui sono accusati i due giovani risale a mercoledì 15 febbraio scorso quando la vittima, mentre riposava nella sua abitazione di Cerfignano, si trovò improvvisamente davanti una persona che si era introdotta in casa pensando che non vi fosse nessuno (lo sconosciuto aveva infatti suonato il campanello senza che gli venisse aperta la porta). Il ladro, vistosi scoperto, fuggì a bordo di un’auto di colore bianco condotta da un complice.

I carabinieri di Poggiardo riuscirono ad individuare la targa del veicolo. Operando poi in stretta collaborazione con i colleghi di Cellino San Marco scoprirono che il mezzo utilizzato per commettere il tentato furto era stato noleggiato, risalendo così all’identità dell’utilizzatore. Si trattava di M.P. che messo alle strette dagli investigatori ammise le proprie responsabilità. Durante la successiva perquisizione domiciliare è stato trovato con materiale idoneo al confezionamento di sostanze stupefacenti (5 grammi di mannite, due bilancini di precisione e materiale per il confezionamento delle dosi) e pertanto denunciato anche per tale violazione di legge. Le successive indagini, conclusesi nella mattinata di oggi, lunedì 20 febbraio, hanno consentito di risalire all’identità del complice del tentato furto: il 21enne P.K.  

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Vita da vegana: "Non sono estremista, rispetto i più deboli e l'ambiente"

Attualità

Consorzio Asi: l'avvocato Vittorio Rina è il nuovo presidente

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento