Cronaca Torre Santa Susanna

Dall'affidamento ai servizi sociali al carcere: arresto eseguito dai carabinieri

Più volte ha violato le misure restrittive che pendevano sul suo conto. Per questo, il 36enne Demetrio Musio, di Torre Santa Susanna, torna in carcere. I carabinieri del Norm della compagnia di Francavilla Fontana lo hanno accompagnato nella casa circondariale di Brindisi in esecuzione di un'ordinanza di sospensione provvisoria dell'affidamento in prova

TORRE SANTA SUSANNA – Più volte ha violato le misure restrittive che pendevano sul suo conto. Per questo, il 36enne Demetrio Musio, di Torre Santa Susanna, torna in carcere. I carabinieri del Norm della compagnia di Francavilla Fontana lo hanno accompagnato nella casa circondariale di Brindisi in esecuzione di un’ordinanza di sospensione provvisoria dell’affidamento in prova ai servizi sociali emessa dal magistrato di sorveglianza di Demetrio Musio-2Lecce.  

Tale provvedimento è scaturito dalle segnalazioni dei militari, che hanno accertato diverse violazioni delle prescrizioni previste dalla precedente misura. 

Quasi un anno fa, il 5 gennaio del 2014, Musio venne arrestato per il furto di una Fiat Panda intestata a una persona di San Pancrazio. Il 36enne nascose l'auto in un uliveto sulla via per Erchie, nei pressi del santuario di San Cosimo. Ma i carabinieri, impegnati in un servizio straordinario di controllo del territorio, lo scrutarono dall'alto, a bordo di un elicottero. E per il torrese scattarono le manette ai polsi (nella foto a destra, Demetrio Musio). 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dall'affidamento ai servizi sociali al carcere: arresto eseguito dai carabinieri

BrindisiReport è in caricamento