Cronaca San Pietro Vernotico

Centri sportivi più sicuri nel Brindisino, assegnati dalla Regione 16 defibrillatori

Ci sono anche due Comuni del Brindisino, San Pietro Vernotico e Ostuni, tra i 10 Comuni pugliesi a cui nella mattinata di oggi, lunedì 15 giugno stati consegnati 197 defibrillatori semiautomatici esterni, previsti dal "Progetto regionale Deep Impact" avviato nel 2013 dall'assessorato al Welfare della Regione Puglia

Ci sono anche due Comuni del Brindisino, San Pietro Vernotico e Ostuni, tra i 10 Comuni pugliesi a cui nella mattinata di oggi, lunedì 15 giugno stati consegnati i defibrillatori semiautomatici esterni (197 in tutto), previsti dal “Progetto regionale Deep Impact” avviato nel 2013 dall’assessorato al Welfare della Regione Puglia, in collaborazione con l’assessorato alle Politiche giovanili e sport ed il coinvolgimento dell’Agenzia regionale sanitaria (A.Re.S.) quale soggetto attuatore, che ha la finalità di prevenire o, quantomeno, ridurre il numero di decessi per arresto cardiocircolatorio, una causa di morte che in Puglia colpisce tra quattro e cinquemila persone ogni anno. 

La consegna ufficiale si è svolta questa mattina nel palazzo che ospita la sede della Regione Puglia. Gli altri Comuni sono: Bitonto, Molfetta, San Giovanni Rotondo, Cagnano Varano, Castellaneta, Lizzano, Nardò e Martano. Si tratta di apparecchiature di cui verranno dotate le palestre scolastiche e le strutture sportive, i luoghi in cui si verificano spesso episodi di arresto cardiaco improvviso, in tutto sono 90 i Comuni Pugliesi a cui verranno consegnati i defibrillatori. A presentare l'iniziativa, per la quale saranno formate più di 500 persone, sono stati il presidente uscente della Regione Puglia, Nichi Vendola, e il neo eletto governatore, Michele Emiliano.

A Ostuni sono stati assegnati 3 defibrillatori semiautomatici e verranno consegnati ai centri sportivi della Città Bianca dove si svolgono i principali sport, calcio, pallacanestro e pallavolo: il palazzetto tensostatico Pala Ceste, il Nuovo palazzetto dello sport e il campo di calcio comunale. Verrano formate 6 persone. Secondo quanto sostiene il sindaco di Ostuni Gianfranco Coppola la maggior parte delle scuole, invece, sono già dotate di defibrillatori.

Diversa la situazione per San Pietro Vernotico, dove nè istituti scolastici nè centri sportivi hanno questo apparecchio salva vita. Si tratta quindi di un progetto importante che servirà a rendere più sicuri i luoghi dove si pratica attività sportiva ad ogni età (la richiesta fu avanzata nel 2013 dall'ex assessore alla Pubblica istruzione Sandro Saponaro). A San Pietro ne sono stati assegnati 4, alla cerimonia di consegna ha partecipato la consigliera della nuova amministrazione Lucia Argentieri. Verranno assegnati al Palazzetto dello sport, al Campo sportivo comunale, e alle palestre della scuola don Minzoni e Ruggero De Simone, in tutto verranno formati 14 soggetti. 

Gli altri Comuni del Brindisino che nei prossimi mesi riceveranno i defibrillatori sono: San Vito dei Normanni (4 apparecchi e 9 persone da formare), Torchiarolo (1 al campo sportivo comunale, 9 persone da formare), Latiano (3 apparecchi che verranno assegnati: al campo sportivo comunale, al campo sportivo comunale di via Torre Santa Susanna e al circolo tennis, 10 persone formate) e Villa Castelli (1 al campo sportivo comunale 2 persone formate)

Vendola ha sottolineato che "insieme, io e Emiliano, trasferiamo ai sindaci quasi duecento defibrillatori per quelle strutture sportive dove spesso succede di assistere alla morte improvvisa di qualche giovane atleta per un arresto cardiaco". "Un defibrillatore, con il personale formato per usarlo - ha rilevato – può salvare la vita. Oggi, insieme con Michele Emiliano, abbiamo condiviso una specie di piccola festa della prevenzione, che è la chiave per costruire la buona sanità". Emiliano ha poi ringraziato Vendola "per questa giornata che abbiamo passato insieme". "E' evidente - ha concluso - che lui costituisce per me il fattore di maggiore tranquillità nell'accettare un ruolo così bello e affascinante, ma anche così denso di preoccupazioni".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Centri sportivi più sicuri nel Brindisino, assegnati dalla Regione 16 defibrillatori

BrindisiReport è in caricamento