Cronaca

Danneggiata una duna a Torre Guaceto. Nessuno ha dato l'allarme

Sabbia sbancata e poi trasformata in un fantasioso palazzo principesco indiano. Sarà stato anche bello come opera, ma la domanda è: c'è qualcuno che vigila sulla spiaggia di Pennagrossa? Probabilmente no, altrimenti ciò che è accaduto domenica ad una duna nella prima caletta tra la parte più affollata della spiaggia e Torre Guaceto non sarebbe avvenuto

Sabbia sbancata e poi trasformata in un fantasioso palazzo principesco indiano. Sarà stato anche bello come opera, ma la domanda è: c'è qualcuno che vigila sulla spiaggia di Pennagrossa? Probabilmente no, altrimenti ciò che è accaduto domenica ad una duna nella prima caletta tra la parte più affollata della spiaggia e Torre Guaceto non sarebbe avvenuto. Molta gente ha visto, nessuno ha protestato dimenticando che ci si trova di un'Area marina protetta dove la ricostituzione delle dune è stato il primo impegno di recupero della linea di costa.

Modificare una duna è un reato anche su una spiaggia non inserita in una riserva naturale, farlo in un'area protetta è molto più grave. Chi è stato a modificare la base della duna usata per il grande castello di sabbia che la foto mostra abbastanza chiaramente? Qualcuno dice ragazzi stranieri. In realtà non vi sono elementi certi per dirlo. Il danno ormai è stato fatto. Bisogna apporre cartelli più chiari agli ingressi delle spiagge, e soprattutto controllare. Torre Guaceto non è un parco giochi o la spiaggia privata di qualcuno, ma è un bene ambientale dei brindisini e dei pugliesi. Bisogna collaborare e di fronte a casi del genere avvertire anche le forze dell'ordine, la Capitaneria, la Forestale.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Danneggiata una duna a Torre Guaceto. Nessuno ha dato l'allarme

BrindisiReport è in caricamento