Cronaca

Si è spento Vladimiro Caliolo, il preside che lanciò l'Alberghiero

Si è spento poche ore fa il preside Vladimiro Caliolo, figura che è molto facile identificare con la scuola che resse per 16 anni portandola a livelli di qualità da tutti riconosciuti: l'Istituto Alberghiero di Brindisi. Per Vladimiro Caliolo, che aveva compiuto da poco i 70 anni, la lotta contro la leucemia è stata vana

BRINDISI – Si è spento poche ore fa il preside Vladimiro Caliolo, figura che è molto facile identificare con la scuola che resse per 16 anni portandola a livelli di qualità da tutti riconosciuti: l’Istituto Alberghiero di Brindisi. Per Vladimiro Caliolo, che aveva compiuto da poco i 70 anni, la lotta contro la leucemia è stata vana. L’impresa scolastica più importante per Caliolo è stata quella di affrontare e superare tutti gli ostacoli per affermare l’Alberghiero “Sandro Pertini” nel panorama dei migliori istituti della scuola pubblica pugliese, da cui sono poi passate generazioni di giovani specializzati nelle attività del settore ricettivo e della ristorazione. Vladimiro Caliolo è stato al timone del “Pertini” dal 1995 al 2011, passando attraverso gli ostacoli posti dal dover operare in una sede, l’ex ospedale Cesare Braico, non certo costruita su misura per una moderna scuola superiore. Eppure è riuscito a fare di quell’istituto professionale una realtà affermata, con una grande visibilità ed attrattiva. Ha poi retto, dopo aver ceduto il testimone dell’Alberghiero,il  Liceo delle Scienze Umane e Liceo Linguistico Statale “ Ettore Palumbo” e il V Circolo Didattico Crudomonte. Caliolo era anche un dirigente del sindacato Uil Scuola, e un formatore. Lo piangono i suoi insegnanti e i colleghi di tanti anni di lavoro, e certamente anche non pochi tra i suoi ex studenti. Lascia moglie e due figli. I funerali si svolgeranno domani 21 maggio alle 10,30 presso la chiesa di Cristo Salvatore al quartiere Sant’Elia.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Si è spento Vladimiro Caliolo, il preside che lanciò l'Alberghiero

BrindisiReport è in caricamento