Cronaca

Decine di migranti in fuga da Restinco: tragedia sfiorata sulla statale

Carabinieri, poliziotti e finanzieri sono impegnati nelle ricerche di circa 60 migranti allontanatisi alle prime luci del giorno dal Cara di Restinco, dandosi a una pericolosissima fuga lungo la circonvallazione, fino a raggiungere la strada statale 7 per Taranto. Per sfuggire alle forze dell'ordine, un gruppetto di migranti ha attraversato a piedi la carreggiata

BRINDISI – Carabinieri, poliziotti e finanzieri sono impegnati nelle ricerche di circa 60 migranti allontanatisi alle prime luci del giorno dal Cara di Restinco, dandosi a una pericolosissima fuga lungo la circonvallazione, fino a raggiungere la strada statale 7 per Taranto. Per sfuggire alle forze dell’ordine, un gruppo di immigrati ha attraversato a piedi la carreggiata, all’altezza dello svincolo per San Donaci, rischiando di essere falciato dalle auto in corsa.

La maggior parte degli stranieri pare sia riuscita a disperdersi per le campagne che si snodano fra la statale e San Donaci. Qualcuno è stato invece fermato da una pattuglia di agenti della Sezione volanti e da un equipaggio di carabinieri del Norm della compagnia di Brindisi. Dovrebbe trattarsi di una parte del carico di extracomunitari di varie nazionalità (Siria, Sudan, Libia, Nigeria, Marocco, Tunisia, Palestina) che nella giornata di ieri (12 settembre) ha raggiunto il centro di accoglienza brindisino a bordo di quattro pullman partiti da Taranto, dove erano sbarcati 1722 profughi raccolti nel Canale di Sicilia dalla nave militare San Giusto.

Dopo essere fuggiti dal Cara, i profughi pare si siano divisi in gruppetti, imboccando a piedi la circonvallazione. Numerosi automobilisti, intorno alle ore 10, hanno contattato le sale operative della questura e dell’Arma, segnalando la presenza degli immigrati nei pressi del deposito di autodemolizioni Cannone.

Ma il grosso delle segnalazioni è arrivato fra le 12 e le 13, quando i profughi hanno raggiunto il cavalcavia della strada statale 7 situato all’altezza dello svincolo per San Donaci. Alla vista delle forze dell’ordine, questi hanno scavalcato il guardrail che separa la complanare dalla statale e hanno attraversato entrambe le carreggiate (quella nord e quella sud) disperdendosi nelle campagne. Quattro individui sono stati intercettati dai carabinieri. Altri quattro dalle Volanti. Degli altri, al momento, non c’è traccia. 

Aggiornamento. Quasi tutti i migranti sono stati recuperati nell'arco del pomeriggio. Gran parte di loro ha raggiunto la stazione ferroviaria del capoluogo di propria iniziativa. Altri sono stati individuati da polizia e carabinieri nelle campagne. Radunati nella sala d'attesa dello scalo ferroviario, gli extracomunitari sono stati riaccompagnati a scaglioni verso il Cara di Restinco, a bordo di mezzi della polizia. All'operazione hanno preso parte anche i carabinieri e la guardia di finanza. Non si conosce il numero esatto delle persone che mancano ancora all'appello. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Decine di migranti in fuga da Restinco: tragedia sfiorata sulla statale

BrindisiReport è in caricamento