Cronaca Ostuni

Declassamento ospedale di Ostuni: il sindaco e Zizza incontrano il dg dell'Asl

Almeno fino alla nomina dei nuovi dirigenti regionali dell’Asl, tutto resterà invariato per l’ospedale civile di Ostuni. La chiusura del reparto di Ostetricia, quindi, non è all'ordine del giorno. E’ quanto emerso dall’incontro svoltosi stamani fra il direttore generale dell’Asl Brindisi, Giuseppe Pasqualone, il senatore Vittorio Zizza, il sindaco di Ostuni

OSTUNI - Almeno fino alla nomina dei nuovi dirigenti regionali dell’Asl, tutto resterà invariato per l’ospedale civile di Ostuni. La chiusura del reparto di Ostetricia, quindi, non è all'ordine del giorno. E’ quanto emerso dall’incontro svoltosi stamani fra il direttore generale dell’Asl Brindisi, Giuseppe Pasqualone, il senatore Vittorio Zizza, il sindaco di Ostuni, Gianfranco Coppola, e il consigliere comunale Elio Spennati.

Era stato il primo cittadino a chiedere questo confronto per fare il punto sulla situazione sanitaria nel comune di Ostuni, sulla base di quanto contemplato dal piano di riordino ospedaliero. 

“La delegazione ostunese  - si legge in un comunicato firmato da Coppola - ha comunicato il proprio stato d’allarme soprattutto in merito alle disposizioni del Regolamento Regionale emesso a giugno del 2014, nel quale il nosocomio cittadino veniva classificato come ‘Ospedale di Base’, chiudendo il reparto di ostetricia”. 

Pasqualone ha quindi puntualizzato che tutto rimarrà fermo “in attesa delle nomine al vertice dirigenziale della Regionefatto salvo il piano di , incontrol Pasqualone, Asl sindaco Coppola, senatore Zizza, Ostuniadeguamento delle strutture, tra cui quella di Ostuni, in termini di efficientamento energetico. Riguarda inoltre il nosocomio ostunese l’attuazione delle misure per l'avviamento delle procedure di appalto per la prosecuzione ed ultimazione della nuova ala, e il trasferimento del reparto di Pneumologia”.

“Di fronte alle perplessità e alle preoccupazioni espresse dal sindaco Coppola, dal senatore Zizza e dal dottor Spennat – si legge ancora nella nota - il direttore della Asl brindisina ha risposto, concludendo così l’incontro, che qualsiasi intervento presso la struttura ospedaliera ostunese verrà concordata con le parti in causa, a tempo debito e secondo le regolari procedure, sulla base delle attese direttive regionali di indirizzo generale”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Declassamento ospedale di Ostuni: il sindaco e Zizza incontrano il dg dell'Asl

BrindisiReport è in caricamento