menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Delegazioni: chiude quella del Casale, accorpamento Commenda-Sant’Elia

Alla base della decisione del Comune la inidoneità dei locali e la mancanza di personale

BRINDISI – Ancora tagli per le delegazioni di quartiere a Brindisi: chiudono, in via definitiva, gli uffici del rione Casale, quelli al servizio della zona Commenda saranno accorpati alla struttura del quartiere Sant’Elia, dove sarà possibile ottenere la nuova carta d’identità elettronica.

La delibera

La decisione è stata assunta il 28 dicembre scorso dal commissario Santi Giuffrè, con delibera varata con i poteri della Giunta, alla presenza del segretario generale Pasquale Greco, partendo dalla situazione determinata da un lato dalla non idoneità dei locali e dall’altra dalla carenza di personale.

E’ la seconda sforbiciata definita dall’Amministrazione. La prima risale al 2010, quando le delegazioni passarono da sette a quattro, accorpando la delegazioni Cappuccini a quella del rione Commenda, la delegazione del Perrino a quella al servizio del quartiere Sant’Elia e quella del rione Paradiso assieme a quella del Casale. Nessun cambiamento, allora come ora, per gli uffici di Tuturano tenuto conto della distanza della frazione dalla città.

Le motivazioni

A distanza di sette anni, la situazione non è migliorata. Anzi. Il Comune non è riuscito a individuare strutture idonee ad accogliere il personale rimasto in servizio, notevolmente ridotto per effetto dei pensionamenti. L’unica soluzione possibile, stando a quanto sostengono a Palazzo di città, è stata la cancellazione in via definita della delegazione del Casale, chiusa ormai da mesi, e il trasferimento degli uffici del quartiere Commenda nella sede che serve il rione Sant’Elia, nel frattempo accreditata presso il Ministero dell’Interno per il rilascio della nuova carta d’identità (Cie) in formato elettronico.

“Tale provvedimento consentirebbe, da una parte, di non penalizzare eccessivamente l’utenza dei quartieri Commenda e Sant’Elia, conservando un presidio anagrafico, dall’altro di recuperare le unità attualmente in servizio presso la delegazione Commenda per una razionalizzazione e ottimizzazione dei servizi carenti”, si legge nella relazione di accompagnamento della delibera, firmata dal dirigente del settore Servizi demografici, Nicola Zizzi. “Quanto alla delegazione del Casale, appare opportuno prendere atto della sua ormai effettiva chiusura, assumendo il conseguente atto formale”. Croce sopra. Impossibile alcuna sopravvivenza.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Consorzio Asi: l'avvocato Vittorio Rina è il nuovo presidente

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento