Cronaca Carovigno

Coltivazione di canapa indoor: incastrati dall'analisi dei telefonini

Due donne di 42 anni e due uomini di 24 anni denunciati a piede libero dai carabinieri. Indagini partite da un arresto in flagranza

CAROVIGNO – Si sarebbero attrezzati per la coltivazione indoor di diversi esemplari di canapa indiana. Due donno e due uomini, tutti residenti a Carovigno, sono stati denunciati a piede libero dai carabinieri del Norm della compagnia di San Vito dei Normanni. Le indagini sono partite dall’arresto in flagranza di reato di una dei 4 indagati, un 42enne, avvenuto lo scorso 27 luglio, quando la donna fu trovata in possesso di 866 grammi di marijuana. Nell’ambito di ulteriori accertamenti, i carabinieri hanno esaminato i dati digitali estrapolati dai telefoni cellulari della stessa e degli altri 3 indagati (un’altra 42ene e due 24enni), svelando l’esistenza di un’organizzazione in possesso di specifica attrezzatura impiegata per la coltivazione indoor di diversi esemplari di canapa indiana e per la produzione di ingenti quantitativi di marijuana. La denuncia a piede libero è accompagnata dalla richiesta di misura cautelare. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coltivazione di canapa indoor: incastrati dall'analisi dei telefonini

BrindisiReport è in caricamento