menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Posti di blocco e perquisizioni: i carabinieri denunciano tre persone

Un 35enne sorpreso con un coltello a serramanico a bordo della sua auto. Un 50enne sorpreso con un fucile non denunciato

FRANCAVILLA FONTANA – Tre persone sono state denunciate a piede libero nell’ambito di un servizio straordinario di controllo del territorio effettuato dai carabinieri della compagnia di Francavilla Fontana. 

Un 35enne del posto deve rispondere del reato di “porto di oggetti atti ad offendere”. Nel corso della perquisizione della sua autovettura, gli è stato rinvenuto un coltello a serramanico della lunghezza di 12,5 cm, occultato all’interno di un borsello;

Un francavillese di 50, anni, invece, deve rispondere del reato di omessa denuncia di detenzione di armi. A seguito di un controllo effettuat  presso la sua abitazione è stato trovato  in possesso di un fucile monocanna calibro 16 mai denunciato ne censito in banca dati.

Un 24enne, sempre di Francavilla Fontana, è stato inoltre denunciato per rifiuto dell’accertamento relativo all’assunzione di stupefacente nel corso della guida, poiché è stato  sorpreso in stato di agitazione psicofisica  alla guida di una Fiat 500L intestata alla madre. Il giovane ha rifiutato di sottoporsi alle analisi per la verifica dell’assunzione di stupefacente. La patente è stata ritirata e il veicolo affidato alla proprietaria.

Nel complesso, i carabinieri hanno eseguito 11 perquisizioni tra personali, domiciliari e di autoveicoli, identificato oltre 86 persone di cui 12 di particolare interesse operativo, controllato 56 autoveicoli oltre a 2 esercizi pubblici. Sono state anche controllate 11 persone sottoposte dall’Autorità Giudiziaria agli arresti domiciliari o alla Sorveglianza Speciale con obbligo di soggiorno.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Le nuove aperture in pandemia, simbolo di coraggio e speranza

Attualità

Puglia. Wedding: regole sanitarie e "covid manager" per ripartire

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento