menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Quattro denunciati nel corso di controlli dell'Arma a Brindisi

Un sorvegliato speciale che circolava di notte, una donna evasa dai domiciliari dove sconta pene per furti nei centri commerciali

BRINDISI – Quattro persone sono state denunciate a piede libero, e una di queste anche segnalata come assuntrice di sostanze stupefacenti, nel corso di controlli condotti dagli equipaggi del Nucleo operativo e radiomobile della compagnia carabinieri di Brindisi.

Un uomo di 34 anni sottoposto al regime della sorveglianza speciale con obbligo di soggiorno è stato trovato in piena notte (erano le 1,35) in una strada del centro di Brindisi. Quindi in flagrante violazione degli obblighi imposti dalla misura di prevenzione cui è sottoposto, che prevedono anche il rientro a casa entro le 21 e il divieto di uscire sino alo mattino successivo.  E’ scattata quindi la denuncia.

I carabinieri hanno anche deferito in stato di libertà un 50enne del capoluogo, per porto abusivo di armi od oggetti atti ad offendere. Nel corso di un controllo su strada, l’uomo è stato fermato alla guida della propria autovettura, sottoposta poi a perquisizione, nel corso della quale è stato rinvenuto nascosto sul sedile posteriore un coltello da macellaio con lama della lunghezza di 30 centimetri. L’arma è stata sottoposta a sequestro.

Incappata nei controlli dei militari del Norm anche una brindisina di 38 anni, denunciata in flagranza di  evasione dagli arresti domiciliari. Un sopralluogo di routine effettuato alle 19.30 di ieri nell’abitazione dove la persona in questione sta scontando una condanna divenuta definitiva a 8 mesi di reclusione, ha rivelato la sua assenza ingiustificata. La donna era stata arrestata varie volte per furti aggravati in centri commerciali delle province di Brindisi e Lecce.

Infine, una pattuglia del Norm ha controllato, e denunciato successivamente, un brindisino di 41 anni che si trovava in auto assieme ad altra persona, e che si era rifiutato di sottoporsi al test che rivela l’assunzione di sostanze stupefacenti.  L’uomo, un operaio, è stato fermato alla guida della propria auto alle 23,30 circa, a un posto di blocco. I due a bordo sono stati trovati in possesso di dosi di eroina per uso personale. Al 41enne è stata anche ritirata la patente di guida, e l’auto è stata sequestrata. Per entrambi, la segnalazione all’autorità amministrativa come assuntori di droga.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Asl Brindisi: avviso pubblico per l'incarico di direttore generale

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento