menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Nella cabina elettorale con il telefonino: denunciate due persone

Si tratta di un 25enne di Villa Castelli e un 50enne di Fasano. Entrambi sono stati sorpresi dai presidenti di sezione

Due persone sono state denunciate a piede libero per aver introdotto il telefono cellulare nella cabina elettorale, in occasione delle elezioni amministrative (limitatamente a Mesagne, Ostuni e Villa Castelli) e per il rinnovo del Parlamento europeo che si sono svolte domenica (26 maggio). Si tratta di un 25enne di Villa Castelli e di un 50enne di Fasano.

Il primo, bracciante agricolo, ha votato presso la scuola “Madre Teresa di Calcutta” di Villa Castelli. Mentre si trovava nella cabina, gli è arrivata una telefonata. Il presidente della sezione, dopo aver udito lo squillo, ha richiamato l’attenzione dei carabinieri, che hanno generalizzato l’elettore e gli hanno sequestrato il cellulare, per gli adempimenti del caso. 

A Fasano, invece, presso l’istituto scolastico Collodi, un 50enne ha fotografato la scheda subito dopo aver votato. Il presidente di sezione, allertato dal suono emesso dal cellulare, se n’è accorto e ha segnalato l’accaduto ai carabinieri. L’uomo si è giustificato dicendo che si trattava di un gesto goliardico, ma questo non gli ha risparmiato una denuncia. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Lutto per l'arcivescovo Satriano, è deceduta la mamma Giovanna

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento