Depredava le case di campagna: la refurtiva trovata nella sua abitazione

I carabinieri hanno individuato il presunto responsabile di una serie di furti perpetrati fra agosto e ottobre

VILLA CASTELLI – Parte del bottino di una serie di razzie nelle campagne, si trovava nella sua abitazione. Un 43enne di Villa Castelli è stato denunciato a piede libero per il reato di furti in abitazione continuati. I carabinieri della locale stazione sono giunti sulle sue tracce a seguito della denuncia querela sporta da un 76enne di Grottaglie (Taranto) e da un 28enne e un 87enne, entrambi di Villa Castelli. I furti sono stati perpetrati fra il 22 agosto e il 6 ottobre 2020. Nella casa dell’indagato i carabinieri hanno trovato: infissi in ferro, vasellame e porcellane da cucina, attrezzi agricoli e biciclette. La refurtiva recuperata è stata sottoposta a sequestro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo Dpcm: restrizioni fino al 5 marzo. La Puglia tornerà arancione

  • Muore a 19 anni dopo forti emicranie: indagati due medici del Perrino

  • Violento impatto fra auto e moto in città: un giovane in ospedale

  • Covid, "furbetti del vaccino": ispezione dei Nas al Perrino

  • Auto si ribalta sulla provinciale: deceduto conducente

  • Puglia in zona gialla: dagli spostamenti alle aperture di bar, ristoranti e negozi, le regole fino al 15 gennaio

Torna su
BrindisiReport è in caricamento