Furto in un supermercato: tre persone sorprese in città con la refurtiva

Denunciati per ricettazione tre cittadini originari della Georgia, trovati in possesso di generi non di prima necessità

FASANO – Sono stati sorpresi con genere alimentari non di prima necessità rubati nella giornata di ieri (martedì 19 maggio) da un supermercato di Fasano. Tre  cittadini di 61, 43 e 48 anni originari della Georgia sono stati denunciati a piede libero per il reato di ricettazione, a seguito di un controllo effettuato in una via del centro di Fasano dai carabinieri della locale compagnia, nell’ambito di un servizio straordinario di controllo del territorio. Il valore complessivo della refurtiva, restituita al titolare dell’attività commerciale, è pari a 180 euro.

Nel medesimo contesto, i cittadini stranieri, già destinatari di decreto di espulsione dal territorio nazionale, sono stati accompagnati presso la Questura di Brindisi, dove è stato loro notificato analogo provvedimento amministrativo con contestuale intimazione a lasciare lo Stato entro 7 giorni. 

I carabinieri hanno inoltre segnalato alla Prefettura di Brindisi una studentessa universitaria, trovata in possesso di 3,7 grammi di marijuana, spontaneamente consegnata ai militari operanti, sottoposta a sequestro. Nel complesso, i carabinieri hanno eseguito 6 perquisizioni tra personali e domiciliari, identificato 57 persone, di cui 16 di particolare interesse operativo e controllato 48 autoveicoli. Sono state anche controllate 12 persone sottoposte a misure cautelari e di prevenzione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incendio durante il rifornimento: in fiamme il distributore Ip di Sant'Elia

  • Meno contagi e meno tamponi nel weekend. Resta alto il numero dei decessi

  • Furti in casa mentre i proprietari dormono, paura nelle campagne

  • Sulla superstrada senza assicurazione e con targhe rubate: inseguimento

  • Coronavirus, risalgono i nuovi positivi e il numero dei decessi

  • Festa di compleanno senza mascherine, ma con petardi: 11 denunce

Torna su
BrindisiReport è in caricamento