Cronaca Centro Storico / Via Giosuè Pinto

Saccheggiavano la palestra e filmavano le loro gesta: denunciati

Denunciati cinque ragazzini che più volte avevano saccheggiato e vandalizzato la palestra di una scuola, riprendendo le loro gesta in un video pubblicato su Facebook

OSTUNI – In più occasioni avevano fatto irruzione nella palestra scolastica, vabndalizzandola e saccheggiandola. Ma l’ultimo raid si è rivelato fatale per una banda di teppisti che aveva preso di mira la scuola “Vitale” di via Pinto, nel centro di Ostuni. Quattro 16 enni (A.A., M.L., Z.A., S.F.) e un 20enne (T.C.) sono stati colti in flagranza di reato dai poliziotti del locale commissariato.

Per la palestra di arti marziali dell’istituto, da tempo utilizzata anche per attività educative destinate a minori cresciuti in difficili contesti familiari, non c’era pace. I balordi solitamente irrompevano nell’immobile dopo aver divelto le porte di ingresso. Poi, oltre a saccheggiare tutto ciò che si trovava a portata di mano (porte, tappetini impiegati per gli esercizi fisici, borsoni da palestra, una bilancia elettrica professionale del valore economico di oltre 500 euro) commettevano atti di puro vandalismo.

Vandalismo palestra scuola Vitale  2-2

Con le bombolette spray, ad esempio, imbrattavano con scritte volgari le mura della palestra. Inoltre cospargevano il tatami di carta igienica, deturpandolo con immagini offensive nei confronti degli operatori che effettuavano attività educative. Dopo la varie denunce sporte dal dirigente scolastico, i poliziotti hanno dato vita a un servizio di osservazione all’esterno della palestra.

Tale attività ha dato i suoi frutti l’altra notte, quando i poliziotti hanno nota un paio di ragazzini che nei pressi dell’edificio tenebvano in mano dei telefoni cellulari, con il compito di fare da “palo”. Gli agenti li hanno fermati,  entrando insieme a loro all’interno della palestra. Qui sono stati rapidamente individuati altri tre giovani che da quanto appurato dalle forze dell’ordine stavano perlustrando i locali, alla ricerca di oggetti da asportare. Tutti e cinque sono stati condotti in commissariato.

Vandalismo palestra scuola Vitale  3-2

La disamina delle chat archiviate sugli smart phone dei cinque ha fornito riscontri decisivi sul loro coinvolgimento nelle incursioni vandaliche, come testimoniato in maniera eloquente da un video  in cui i ragazzini si auto compiacevano delle loro scorribande. Tutti e cinque hanno ammesso le loro responsabilità. Nel corso delle perquisizioni successive è stata ritrovata anche la bilancia elettronica professionale da 500 euro rubata dalla palestra.

I cinque, denunciati a piede libero, dovranno rispondere, in concorso fra loro, di tentato furto aggravato, furto aggravato e ricettazione, oltre agli aspetti relativi a gravi danneggiamenti all’interno della citata struttura, commessi, per i quali l’Ufficio legale del Comune di Ostuni provvederà alla costituzione di parte civile nel conseguenziale procedimento penale. Nei confronti dei 16enni procede la procura dei minori di Lecce.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Saccheggiavano la palestra e filmavano le loro gesta: denunciati

BrindisiReport è in caricamento