Tre giovani sorpresi all'interno del cantiere di Acque Chiare: denunciati

Tre brindisini di 27, 22 e 26 anni hanno violato i sigilli dell'area di cantiere della struttura ricettiva, sotto sequestro

BRINDISI - Sono stati sorpresi all’interno della struttura ricettiva del villaggio Acque Chiare, sottoposta a sequestro penale. Tre ragazzi di 27, 22 e 26 anni, tutti residenti a Brindisi, sono stati denunciati a piede libero dai carabinieri, per il reato di violazione di sigilli in concorso. I fatti risalgono a domenica scorsa (3 maggio). I tre, dopo aver violato i sigilli, sono entrati nell’area di cantiere della struttura, situata sulla litoranea nord di Brindisi. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La Puglia passa in zona gialla: cosa cambia fino al 21 dicembre

  • Meno contagi e meno tamponi nel weekend. Resta alto il numero dei decessi

  • Sulla superstrada senza assicurazione e con targhe rubate: inseguimento

  • Coronavirus, risalgono i nuovi positivi e il numero dei decessi

  • Auto si ribalta e finisce nelle campagne: spavento per una ragazza

  • Covid-19, pesante il bilancio dei decessi: 72 in un giorno. Calano i contagi

Torna su
BrindisiReport è in caricamento