Mercoledì, 27 Ottobre 2021
Cronaca

Deposito di materiale ferroso svaligiato in pieno giorno: danni da 2mila euro

Hanno agito in pieno giorno, incuranti di poter essere sorpresi da un momento all'altro. Diversi rotoli di filo di rame sono stati rubati da un deposito situato all'angolo fra via Aspromonte e via Solferino, al rione Santa Chiara. Il locale preso di mira appartiene a un pensionato che fino a poco tempo fa gestiva una piccola impresa attiva nel settore dell'impiantistica

BRINDISI – Hanno agito in pieno giorno, incuranti di poter essere sorpresi da un momento all’altro. Diversi rotoli di filo di rame sono stati rubati da un deposito situato all’angolo fra via Aspromonte e via Solferino, al rione Santa Chiara. Il locale preso di mira appartiene a un pensionato che fino a poco tempo fa gestiva una piccola impresa attiva nel settore dell’impiantistica. Si tratta di un box raggiungibile attraverso una rampa situata nel tratto terminale di via Aspromonte.

La vittima è stata informata del furto intorno alle ore 10. “Un amico – dichiara il pensionato a BrindisiReport – mi ha chiamato per riferirmi che la saracinesca del deposito era aperta”. Una volta giunto sul posto, distante poche decine di metri dalla sua abitazione, il proprietario si è reso conto che un paio di grossi rotoli di rame e di cavi elettrici erano spariti dagli scaffali. I malfattori avevano tentato di portare via anche un contenitore di plastica con oggetti di rame e un compressore, ma hanno desistito, lasciando questi oggetti per terra. Il malcapitato ha subito chiesto l’intervento dei carabinieri. La rampa d'accesso al deposito svaligiato-2

L’aspetto insolito della vicenda è che erano presenti segni di effrazione solo sulla parte interna della serratura della saracinesca. Il sospetto quindi è che a entrare in azione sia una persona che in qualche modo è entrata in possesso delle chiavi e per sviare le indagini a forzato la parte interna del nottolino. La vittima nutre pochi dubbi sul fatto che il furto sia stato perpetrato in mattinata.

“Un conoscente – afferma il diretto interessato – mi ha detto che il deposito era regolarmente chiuso quando stamani è passato da lì”. E’ evidente quindi che gli autori del gesto conoscevano le abitudini del proprietario ed erano anche al corrente della tipologia di materiale custodita nel box. Il rame rubato, vecchio di decenni, ha superiore ai mille euro. “Non sapevo cosa farmene – afferma il pensionato – di quei rotoli. A saperlo li avrei venduti e ci avrei guadagnato qualcosa”. 

Gallery

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Deposito di materiale ferroso svaligiato in pieno giorno: danni da 2mila euro

BrindisiReport è in caricamento