Cronaca San Pietro Vernotico

Torna in carcere, dopo arresto per evasione, condannato per droga

Si tratta di Danilo Versienti,assegnato ai domiciliari ma sorpreso in strada con un altro pregiudicato dai carabinieri

SAN PIETRO VERNOTICO - I carabinieri della stazione di San Pietro Vernotico hanno tratto in arresto, in flagranza di reato, per evasione, Danilo Versienti di 38 anni, che era sottoposto alla misura degli arresti domiciliari. Versienti era detenuto nella propria abitazione per reati connessi alle sostanze stupefacenti sostanze stupefacenti, poiché ritenuto appartenente ad gruppo criminoso dedito ad affari di droga operante in Brindisi e in altri  comuni della provincia.

Nel corso del controllo condotto dai militari dell'Arma locale, Versienti è stato sorpreso fuori dalla sua abitazione, in strada, senza alcuna autorizzazione e intento a dialogare con una persona gravata a sua volta da pregiudizi penali. L'arrestato, dopo le formalità di rito, è stato associato nella casa circondariale di Brindisi a disposizione del giudice delle indagini preliminari. Per Danilo versienti, nell'ambito del processo di appello per l'Operazione Uragano, a fine dicembre la procura generale ha chiesto la conferma della condanna di primo grado, vale a dire 13 anni, dieci mesi e 20 giorni.

Il gruppo al centro dell'indagine Uragano avrebbe operato fra il 2011 e il 2013, stando ai risultati delle indagini delegate ai militari del Nucleo di Polizia economica e finanziaria della Guardia di Finanza di Brindisi. Cocaina, hascisc, eroina, viaggiavano fra Brindisi e San Pietro Vernotico, talvolta anche con direzione  Oria e nord del Salento, sotto il controllo di tre presunte organizzazioni: una con base a San Pietro e due a Brindisi.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Torna in carcere, dopo arresto per evasione, condannato per droga

BrindisiReport è in caricamento