Piantine di marijuana in un rudere: giovane torna ai domiciliari

Eseguita un'ordinanza di custodia cautelare a carico di un 19enne che lo scorso ottobre era stato sorpreso con la droga

OSTUNI – Nuovo arresto per un ostunese di 19 anni (A.T.O. le iniziali del suo nome) che lo scorso ottobre era stato sorpreso con 17 piantine di marijuana e altro stupefacente, per un peso complessivo di circa 800 grammi.

Il giovane, finito in manette insieme alla fidanzata, all’epoca dei fatti tornò il libertà, dopo la convalida dell’arresto. Il pubblico ministro impugnò tale provvedimento, chiedendo il ripristino della misura cautelare. Tale istanza è stata accolta. Per questo i poliziotti del commissariato della Città Bianca hanno nuovamente arrestato il 19enne in regime di domiciliari, eseguendo una ordinanza di custodia cautelare.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La droga venne scoperta dagli stessi agenti del commissariato all’interno di un rudere in stato di abbandono.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Terrore in strada: moglie getta acido addosso al marito, lui è grave

  • Aggredito con l'acido dalla moglie: uomo stabile ma gravissimo

  • Uomo ustionato con l'acido: la moglie ora è accusata di tentato omicidio

  • Bimbo di 10 anni si accascia in strada: un vigilante gli salva la vita

  • Rapina in pieno giorno: banditi armati di taglierino assaltano banca

  • Temporale sulla città: strade allagate e case senza energia elettrica

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BrindisiReport è in caricamento