rotate-mobile
Martedì, 18 Gennaio 2022
Cronaca Piazza Sapri

Di nuovo cassonetti della Monteco dati alle fiamme: bruciati sei contenitori

Di nuovo fiamme ai cassonetti per la raccolta dei rifiuti della ditta Monteco srl. Quattro contenitori di plastica sono stati bruciati la scorsa notte fra piazza Sapri, via San Martino della Battaglia e via Magenta, al rione Santa Chiara. Gli incendiari hanno colpito quattro cassonetti verdi dell'indifferenziato dalla capacità di 1100 litri l'uno

BRINDISI – Di nuovo fiamme ai cassonetti per la raccolta dei rifiuti della ditta Monteco srl. Quattro contenitori di plastica sono stati bruciati la scorsa notte fra piazza Sapri, via San Martino della Battaglia e via Magenta, al rione Santa Chiara. Gli incendiari hanno colpito quattro cassonetti verdi dell’indifferenziato dalla capacità di 1100 litri l’uno, uno per il vetro e uno marrone per l’umido, entrambi dalla capacità di 660 litri l’uno.

Numerosi residenti sono stati svegliati nel cuore della notte dalle lingue di fuoco sprigionate dalla combustione. Le prime richieste di intervento sono arrivate intorno all’1,30 alla sala operativa dei vigili del fuoco. Giunta subito sul posto, una squadra di pompieri ha operato oltre mezzora per domare i Un cassonetto dell'indifferenziato carbonizzato-2roghi. Almeno due cassonetti, con tutto il loro carico di rifiuti indifferenziati, erano carbonizzati.

Un altro dello stesso tipo era semidistrutto. Gli altri hanno riportato danni meno rilevanti, ma paiono comunque inutilizzabili. Alle prime luci del giorno, gli operatori della ditta hanno pulito i tratti di strada ricoperti di cenere e spazzatura bruciata. L’azienda sporgerà formale denuncia in Procura: l’ennesima da quando è iniziata la lunga scia di incendi, che ha toccato l’apice nelle prime due settimane dello scorso gennaio, quando vennero presi di mira oltre 20 cassonetti. Oggi come allora, l’ipotesi di un atto vandalico regge poco.

Questi roghi si innestano infatti nelle vicissitudini amministrative e nella guerra di ricorsi al Tar che da mesi segnano il servizio di raccolta e trasporto dei rifiuti solidi urbani. Proprio in questi giorni, fra l’altro, si è in attesa del giudizio di merito sul ricorso presentato da Monteco contro l’ordinanza sindacale contingibile e urgente attraverso la quale era stato affidato il servizio ad Aimeri, nel frattempo uscita di scena per l’inadeguatezza del suo parco mezzi. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Di nuovo cassonetti della Monteco dati alle fiamme: bruciati sei contenitori

BrindisiReport è in caricamento