Giovedì, 21 Ottobre 2021
Cronaca

Di ritorno da Milano con droga in auto: arrestati e scarcerati due brindisini

Simone Massaro, 22 anni, e Francesco Vindice, 25: sono stati fermati dai carabinieri in via Egnazia, rione Paradiso

BRINDISI - Marijuana nell'auto, 170 grammi di sostanza essiccata,  avvolta in un maglioncino nascosto sotto il sedile: Francesco Vindice, 25 anni, e Simone Massaro, 22, entrambi di Brindisi, sono stati arrestati dai carabinieri, appena rientrati a Brindisi dopo essere stati a Milano. Sono stati posti ai domiciliari e rimessi in libertà subito dopo l'udienza di convalida non essendosi elementi per sostenere l'accusa di spaccio.

L'auto

Sono  stati fermati per un controllo in via Egnazia, nel quartiere Paradiso. Sono accusati di detenzione ai fini di spaccio di droga e sono finiti ai domiciliari in attesa dell'udienza di convalida dinanzi al gip. L'auto, una Mercedes, è stata notata dai militari della sezione Radiomobile della Compagnia di Brindisi, impegnatI in un ordinario servizio di controllo.  

La droga

Massaro, stando a quanto si apprende, avrebbe spontaneamente consegnato un trinciatabacco al cui interno c'era sostanza vegetale secca,  marijuana, e una sigaretta artigianale, il tutto del peso complessivo di  2,5 grammi. Un controllo più approfondito all’interno dell'auto ha consentito di trovare una busta di colore nero, occultata sotto il sedile anteriore destro, occupato da Massaro.

All'interno, avvolto in un maglioncino, c'era un unvolucro  di cellophane trasparente, contenente marijuana per 170  grammi circa. La droga è stata posta sotto sequestro. Vindice e Massaro, come si legge nel comunicato dei carabinieri, sono agli arresti domiciliari nelle rispettive abitazioni.

L'udienza di convalida

Per i due brindisini, entrambi difesi dall'avvocato Luca Leoci, il pubblico ministero di turno ha chiesto la convalida dell'arresto e il processo per direttissima che si è svolto questa mattina alle 11: il giudice ha convalidato e al tempo stesso ha disposto l'immediata remissione in libertà di Massaro e di Vindice. Entrambi hanno negato lo spaccio. Tenuto conto delle dichiarazioni di entrambi, dell'atteggiamento tenuto in occasione del controllo e dell'incensuratezza di entrambi, è stata accolta la richiesta del difensore.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Di ritorno da Milano con droga in auto: arrestati e scarcerati due brindisini

BrindisiReport è in caricamento