Digitale terrestre dal 25: tariffe chiare

BRINDISI - Il prossimo 25 maggio la città di Brindisi, la sua provincia ed i paesi limitrofi saranno interessati dal cosiddetto “swich-off”, il passaggio definitivo del segnale televisivo utilizzato fino ad oggi da centinaia di migliaia di utenze e definito come analogico ad un segnale più pulito, modernizzato ed innovativo, già noto ai fruitori del mezzo televisivo come Digitale Terrestre. Il cambiamento, che comporterà per qualcuno l’acquisto di nuove antenne condominiali o apparecchi per digitale terrestre, gioverà sicuramente a tutti gli utenti ma nasconde, però, delle insidie dal punto di vista di disagi per alcuni spettatori nel passaggio e speculazione da parte di soggetti non titolati.

Digitale terrestre

BRINDISI - Il prossimo 25 maggio la città di Brindisi, la sua provincia ed i paesi limitrofi saranno interessati dal cosiddetto  “swich-off”, il passaggio definitivo del segnale televisivo utilizzato fino ad oggi da centinaia di migliaia di utenze e definito come analogico ad un segnale più pulito, modernizzato ed innovativo, già noto ai fruitori del mezzo televisivo come Digitale Terrestre. Il cambiamento, che comporterà per qualcuno l’acquisto di nuove antenne condominiali o apparecchi per digitale terrestre, gioverà sicuramente a tutti gli utenti ma nasconde, però, delle insidie dal punto di vista di disagi per alcuni spettatori nel passaggio e speculazione da parte di soggetti non titolati.

In questo senso, Confartigianato, lo scorso 24 aprile ha sottoscritto un protocollo d’intesa con il Co.Re.Com., Comitato Regionale per le Comunicazioni della Regione Puglia, al fine di tutelare le fasce più deboli della popolazione. Il Protocollo d’intesa servirà ad adottare norme di comportamento per gli installatori in modo da garantire un passaggio al digitale il più possibile corretto, trasparente e tempestivo. L’accordo rappresenta comunque un’occasione per le imprese installatrici ed in regola con la normativa vigente, che potranno acquisire nuova linfa dalle installazioni che si renderanno necessarie, distinguendosi da tutti coloro che illegalmente si improvvisano installatore pur non avendone i requisiti.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Gli antennisti autorizzati saranno inseriti nell'elenco che la Regione Puglia pubblicherà sul suo sito istituzionale e nella banca dati nazionale, ognuno di loro, si impegnerà a rispettare i contenuti del Codice etico ed un tariffario unificato chiaro e trasparente con l’indicazione del costo per ogni singolo intervento, aumentabile fino ad un massimo del 10%. Confartigianato Brindisi, attenta e sensibile nei confronti di aspetti etici che siano evidenziati nel rispetto della sicurezza di tutti i lavoratori del settore, è attualmente impegnata nel raccogliere le adesioni di aziende interessate ad essere inserite nell'albo cosi come previsto nonché nella diffusione di attività di sensibilizzazione ed informazioni che comprenda, senza trascurarne nessun aspetto, la tutela dell'utenza.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Traffico internazionale di sostanze stupefacenti: nove arresti

  • Agguato al rione Sant'Elia: giovane automobilista ferito alla gamba

  • Coronavirus, nell'ospedale Melli cinque operatori sanitari e un paziente positivi

  • Covid-19, anche un ricercatore di Francavilla a caccia della cura

  • Movida blindata a Brindisi: le forze dell'ordine sciolgono gli assembramenti

  • Tenta rapina in rivendita di pane, il titolare reagisce e lei fugge: denunciata

Torna su
BrindisiReport è in caricamento