rotate-mobile
Martedì, 27 Settembre 2022
Cronaca

Denunciati: pescavano con la canna in zona militare abbandonata

E' accaduto a due brindisini, all'ex spiaggia della Marina di Fontanelle. L'urgente problema delle servitù in città

BRINDISI  E’ uno dei luoghi più gettonati dai pescatori sportivi brindisini, il moletto di Caprarella, all’interno dell’ex lido Fontanelle utilizzato un tempo dai sottufficiali della Marina Militare, nel porto medio, e accanto all’attuale area dei cantieri. Ma sia pure in stato di abbandono, l’area era e resta una zona militare interdetta. Una delle tante servitù inutilizzate e inutili alla difesa con cui Brindisi continua a fare i conti.

Infatti i carabinieri della stazione Marina Militare di Brindisi hanno denunciato in stato di libertà, per "ingresso arbitrario in luoghi ove l'accesso è vietato nell'interesse militare dello Stato”, G.T. 63enne e S.R. 34enne, entrambi residenti in città. I due sono stati notati e identificati da una pattuglia all'interno dell'area demaniale dismessa denominata "Ex Deposito Benzina Fontanelle", intenti a pescare con la canna.

La questione delle servitù deve tornare al centro dell’attenzione del Comune di Brindisi, rispolverando le bozze di accordo di alcuni anni fa e riavviando i contatti con la Marina Militare per la restituzione agli usi civili di parti importanti della città e della costa. Ed evitare che per una pescata tra amici si possa finire sotto processo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Denunciati: pescavano con la canna in zona militare abbandonata

BrindisiReport è in caricamento