menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Disposta chiusura temporanea di pizzeria: i titolari furono arrestati per spaccio

Disposta la sospensione della licenza per la somministrazione di alimenti e bevande di un ristorante-pizzeria di Ostuni per motivi di ordine pubblico e di sicurezza dei cittadini

BRINDISI – Disposta dal questore di Brindisi la sospensione della licenza per la somministrazione di alimenti e bevande di un ristorante-pizzeria di Ostuni per motivi  di ordine pubblico e di sicurezza dei cittadini, anche con la finalità di impedire, attraverso la temporanea chiusura del locale, il protrarsi di una situazione di pericolosità sociale. Il provvedimento, che prevede la chiusura del locale per 15 giorni, è stato eseguito e notificato ai titolari dell’esercizio commerciale nel corso della mattinata di giovedì scorso da personale del commissariato di polizia di Ostuni.

Il 28 febbraio scorso i poliziotti ostunesi durante un controllo nel locale in questione arrestarono in flagranza di reato per detenzione di droga ai fini di spaccio, i due fratelli titolari della pizzeria trovati in possesso di 7 grammi di cocaina in dosi nascosti in alcune suppellettili dell’esercizio commerciale nonché appunti e manoscritti riconducibili all’attività di cessione di stupefacente. Inoltre il cameriere mentre lavorava aveva addosso nelle tasche dosi di hashish. I fratelli furono rimessi in libertà. 

Birilli di coca in pizzeria

Inoltre durante specifici controlli nel locale sono state spesso trovate persone note alle forze dell’ordine per possesso e detenzione di droga ai fini di spaccio e altro. “La continuità nel tempo delle verifiche da parte della Polizia di Stato, pertanto, ha permesso di confermare la circostanza secondo la quale il ristorante-pizzeria era divenuto abituale punto di ritrovo per la realizzazione di illeciti interessi connessi al mercato locale dello stupefacente, divenendo così un concreto pericolo per l’ordine e la sicurezza pubblica”, si legge in una nota del commissariato.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Vita da vegana: "Non sono estremista, rispetto i più deboli e l'ambiente"

Attualità

Consorzio Asi: l'avvocato Vittorio Rina è il nuovo presidente

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento