menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Disse ai carabinieri di aver subito una rapina, ma era tutto falso: denunciato

Lo scorso 27 gennaio si presentò in caserma dicendo che poco prima gli era stata sottratta l'auto da un individuo armato di pistola. Ma era tutto falso. Denunciato per simulazione di reato

CELLINO SAN MARCO – Lo scorso 27 gennaio si presentò in caserma dicendo che poco prima gli era stata sottratta l’auto da un individuo armato di pistola. Ma era tutto falso. I carabinieri della stazione di Cellino San Marco, dopo adeguati riscontri, hanno appurato che quella rapina era stata inventata di sana pianta.

Così nei confronti del 50enne D.B., di San Pietro Vernotico, è scattata una denuncia per simulazione di reato. L’auto in questione era una Fiat 500 in uso al sampietrano ma di proprietà della società “Ram Service srl” di Ravenna.

La ricostruzione dei fatti fornita dall’uomo non quadrò fin dal primo momento ai militari, insospettiti dal fatto che questi si fosse recato direttamente in caserma dopo la fantomatica rapina, senza prima contattare nessun altro.

I dubbi nutriti dalle forze dell’ordine successivamente sono stati corroborati da riscontri oggettivi. La macchina, però, non è mai stata ritrovata. Non si esclude l’ipotesi che la simulazione di reato mascherasse l’intenzione di ordire un qualche raggiro. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Puglia. Wedding: regole sanitarie e "covid manager" per ripartire

Attualità

Arresto lampo dopo l'omicidio, il prefetto: "Un plauso alla polizia"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento