Lunedì, 2 Agosto 2021
Cronaca

Lido Sant'Anna: dissequestro provvisorio, ma cabine ancora inaccessibili

Ordinanza del comandante della Polizia Locale a seguito dell'istanza presentata dai legali, in attesa dell'udienza cautelare del Tar

BRINDISI – Il comandante della Polizia Locale di Brindisi, Antonio Orefice, ha disposto la sospensione provvisoria del verbale di sequestro di lido Sant’Anna. Provvisoria, in attesa dell’udienza cautelare che il prossimo 6 luglio si svolgerà presso il Tar di Lecce. L’ordinanza firmata ieri dal dirigente scaturisce dall’istanza di dissequestro presentata dai legali del titolare dello stabilimento balneare, Francesco Cariulo, sulla scorta di un provvedimento del Tribunale amministrativo (“inaudita altera parte”) che lo scorso 22 giugno ha sospeso provvisoriamente il verbale di accertamento e contestazione di violazione amministrativa del comando di Polizia Locale di Brindisi dello scorso 6 giugno, con cui è stata intimata al gestore la immediata chiusura dell'attività di stabilimento balneare per avere esercitato l'attività in assenza di autorizzazione.

Due giorni dopo, l’8 giugno, vennero apposti i sigilli allo storico lido, situato sulla litoranea nord. Ma il dissequestro non comporterà l’utilizzo dei servizi. Gli utenti potranno superare la sbarra per raggiungere la spiaggia, ma non potranno accedere alle cabine, per mancanza della Scia (Segnalazione certificata di inizio attività). La sospensione del sequestro sarà vigente fino a quando permarranno gli effetti della sospensione dell’efficacia del verbale di accertamento e contestazione notificato il 6 giugno. Il contenzioso legale, insomma, è ancora in divenire. L'annosa questione verte intorno a una serie di abusivismi all'interno dello stabilimento. La battaglia legale fra il gestore, assistito dagli avocati Lorenzo Durano e Giuseppe Durano, e il Comune di Brindisi va avanti da anni, fra sequestri e dissequestri. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lido Sant'Anna: dissequestro provvisorio, ma cabine ancora inaccessibili

BrindisiReport è in caricamento