rotate-mobile
Domenica, 5 Dicembre 2021
Cronaca

Distrutti 20 chili di funghi venduti irregolarmente. Ancora un intossicato

Venti chilogrammi di funghi venduti irregolarmente sono stati distrutti quest'oggi (26 ottobre) dai vigili urbani di Brindisi, nel corso di un servizio al quale hanno preso parte anche gli ispettori micologici dell'Asl. Proprio in mattinata, fra l'altro, si è recato in ospedale un brindisino che fin dalla serata di ieri accusava sintomi di intossicazione da funghi

BRINDISI – Venti chilogrammi di funghi venduti irregolarmente sono stati distrutti quest’oggi (26 ottobre) dai vigili urbani di Brindisi, nel corso di un servizio al quale hanno preso parte anche gli ispettori micologici dell’Asl. Proprio in mattinata, fra l’altro, si è recato in ospedale un brindisino che fin dalla serata di ieri accusava sintomi di intossicazione riconducibili all’assunzione di un fungo tossico raccolto nel bosco del Compare. Il paziente, Un ispettore dell'Asl distrugge una parte dei funghi confiscati-2sottoposto ai trattamenti previsti dal protocollo, non corre per fortuna pericolo di vita (A destra, un ispettore micologico dell'Asl deposita in un cassonetto una parte dei funghi sequestrati)

Salgono fino a sfiorare quota 20, così, i casi di intossicazione fungina registrati in provincia dall’inizio della stagione di raccolta. L’attività odierna si è concentrata nei boschi Colemi (frazione di Tuturano) e del Compare (contrada Jaddico), e nei quartieri Commenda, Cappuccini e Sant’Angelo, dove sono state controllate diverse bancarelle.

Obiettivo del servizio è stato quello di accertare che i funghi, prima di essere commercializzati, fossero stati sottoposti ai controlli del caso nel centro Micologico della Asl. Complessivamente sono stati elevati sette verbali di ispezione, seguiti da quattro atti di sequestro, confisca e distruzione di oltre 20 chilogrammi di funghi del tipo vietato o non conforme alle normative dettate dalle circolari regionali e provinciali. 

Sempre in giornata, gli uomini della Municipale al comando di Teodoro Nigro hanno multato quattro venditori ambulanti di fiori insediatisi fra via Appia e viale San Giovanni Bosco, poiché sprovvisti delle autorizzazioni per l’occupazione di suolo pubblico. 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Distrutti 20 chili di funghi venduti irregolarmente. Ancora un intossicato

BrindisiReport è in caricamento