Distrutto sul posto ordigno sommerso/ Video

SAVELLETRI - Si sono concluse su un fondale di 15 metri, ad opera del del nucleo Servizi Difesa Antimezzi Insidiosi (Sdai) della Marina Militare, a poco più di un miglio nautico al largo della costa di Savelletri, le operazioni di brillamento di un proiettile di artiglieria navale.

Un sub della Finanza accanto a un ordigno

SAVELLETRI - Si sono concluse su un fondale di 15 metri, ad opera del del nucleo Servizi Difesa Antimezzi Insidiosi (Sdai) della Marina Militare, a poco più di un miglio nautico al largo della costa di Savelletri, le operazioni di brillamento di un proiettile di artiglieria navale, risalente con ogni probabilità al secondo conflitto mondiale, la cui posizione era stata esattamente localizzata dai sommozzatori della Guardia di Finanza di Bari, sulla base di notizie acquisite circa la probabile presenza di ordigni esplosivi in quel tratto di mare (video).

I sub della Finanza avevano perciò effettuato una serie di ricognizioni  sui  fondali, rinvenendo, a una profondità di 15 metri, un proiettile di artiglieria di piccolo calibro, probabilmente utilizzato nei cannoni dell’artiglieria navale durante la Seconda guerra mondiale. A quel punto sono state avviate le procedure previste dai protocolli di sicurezza, attraverso la Prefettura di Brindisi.

La zona è stata interdetta alla navigazione con una apposita ordinanza della Capitaneria di Porto di Brindisi, per consentire l’intervento del nucleo Sdai della Marina Militare, abilitato alla bonifica di materiale esplodente o pericoloso. Gli specialisti della Marina hanno provveduto al riconoscimento e alla distruzione sul posto della granata di artiglieria. Successivamente l’area circostante è stata bonificata per consentire la sicurezza della  navigazione.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Aveva smarrito la bici e scritto un biglietto per ritrovarla: la polizia gliene regala una nuova

  • La spiaggia libera? E' mia, e me la gestisco io

  • Dal cantiere alle campagne: arrestati i vertici dell'Anonima rifiuti

  • Furti d'auto in trasferta: identificati e arrestati due brindisini

  • Cellino San Marco. Una nuova tenda pneumatica per la Croce Rossa di Puglia

  • Litoranea, scatta sosta selvaggia: parcheggi comunali ignorati

Torna su
BrindisiReport è in caricamento