Molestie e minacce all’ex compagna e alle figlie: emesso divieto di dimora

Indagato per inosservanza degli obblighi familiari e atti persecutori un 37enne di Ostuni, residente all'estero

OSTUNI - Oltre a minacciare e molestare in maniera reiterata l’ex compagna, si sarebbe disinteressato totalmente delle figlie minorenni nate dalla relazione con la stessa, adottando nei loro confronti un comportamento persecutorio e molesto. Il gip del tribunale di Brindisi, su richiesta della Procura, ha emesso un’ordinanza di divieto di dimora nei Comuni della provincia di Brindisi con la prescrizione di non accedervi senza l'autorizzazione del giudice a carico di un uomo di 37 anni, nato a Ostuni e residente all'estero. Il provvedimento è stato notificato nella giornata di ieri al legale dell’indagato, l’avvocato Angelo Brescia, presso la stazione dei carabinieri della Città Bianca. 

L’indagato deve rispondere del reato di violazione degli obblighi di assistenza familiare e di atti persecutori. Da quanto accertato dagli inquirenti, l’uomo, in un arco temporale compreso fra ottobre 2019 e luglio 2020, avrebbe abbandonato il domicilio domestico e si sarebbe sottratto agli obblighi di assistenza inerenti alla responsabilità genitoriale nei confronti delle due figlie, facendo mancare loro i mezzi di sussistenza. Inoltre, con condotte reiterate, avrebbe molestato e minacciato la ex compagna.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La donna avrebbe ricevuto numerosi messaggi molesti da diverse utenze telefoniche riconducibili all’indagato, alcuni dei quali intrisi di offese e minacce sia nei confronti della ex convivente che all’indirizzo della figlia, ricorrendo alle seguenti espressioni: ”Quello che hai fatto ora me lo paghi…ti ammazzo come scendo”; “Sto scendendo solo per farti quanto più male giuro”; “Ora basta, conviene prenderti tua figlia e portartela a Milano perché se no le ammazzo”; “Io tra 15 giorni sono a Ostuni e me la vado a prendere da dentro casa…sarò il tuo incubo”. Il 37enne, assistito dall’avvocato Brescia, si presenterà domani davanti al gip, per l’interrogatorio di garanzia. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Blitz della Polizia contro la Scu: otto arresti fra Brindisi e Mesagne

  • Uccisa in casa insieme al fidanzato: lavorava all'Inps di Brindisi

  • Covid: 12 positivi dopo un ricevimento, chiuso un asilo nido

  • Regionali, Amati il più votato: ecco tutte le preferenze nel Brindisino

  • Elezioni regionali, amministrative e referendum: l'affluenza finale

  • Furto al bancomat con inseguimento: banditi cadono in strapiombo

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BrindisiReport è in caricamento