Domenica, 16 Maggio 2021
Cronaca

Ex coniugi ai ferri corti: di nuovo trambusto intorno alla casa contesa

Stamani si è consumato un nuovo round della contesa fra due coniugi in fase di separazione che già lunedì scorso (1 agosto) avevano creato un certo trambusto nelle campagne di Cellino San Marco

CELLINO SAN MARCO – Stamani si è consumato un nuovo round della contesa fra due coniugi in fase di separazione che già lunedì scorso (1 agosto) avevano creato un certo trambusto nelle campagne di Cellino San Marco, rendendo necessario l’intervento di carabinieri, vigili del fuoco e personale del 118.

Al centro della diatriba anche oggi c’è stata un’abitazione la cui proprietà è rivendicata da marito e moglie. Seguendo un canovaccio pressoché identico a quello dello scorso week end (quando lui chiuse con un lucchetto il cancello dell’abitazione, ma lei riuscì comunque a introdursi nell’edificio, trascorrendovi la notte), uno dei due contendenti ha voluto nuovamente far valere con un lucchetto (e altri sbarramenti vari) i propri diritti. E dunque l’altro, non potendo varcare la soglia dell’abitazione, ha chiesto l’intervento dei carabinieri e dei vigili del fuoco, per la rimozione degli ostacoli.

Forze dell’ordine e pompieri sono rimasti sul posto fino a tarda mattinata, insieme a un rappresentante dell’ufficio tecnico del comune. Onde evitare che intorno all’immobile conteso prossimamente si consumi anche un terzo round, l’area è stata dichiarata inagibile. La questione, ad ogni modo, potrebbe non finire qui. Le forze dell’ordine, infatti, stanno valutando se vi siano gli estremi per procedere a carico dei due, visto che per la seconda volta nel giro di pochi giorni una pattuglia (oltre alla squadra dei vigili del fuoco) è stata distolta dall’ordinario servizio per “prendersi cura” dei due. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ex coniugi ai ferri corti: di nuovo trambusto intorno alla casa contesa

BrindisiReport è in caricamento