menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Abusi

Abusi

Docente religione abusò 14enne: condannato

MESAGNE - E’ laureato in Teologia, faceva il prof di religione all’Alberghiero di Brindisi e si occupava delle pratiche per la regolarizzazione degli stranieri che ospitava in un Centro. Ne abusava, o quantomeno abusò di uno di loro. Emanuele Polito, 63 anni, è stato condannato in via definitiva, a 5 anni di reclusione.

MESAGNE - E' laureato in Teologia, faceva il prof di religione all'Alberghiero di Brindisi e si occupava delle pratiche per la regolarizzazione degli stranieri che ospitava in un Centro, il Ctim di Mesagne, che ospitava minori di cui era presidente. Ne abusava, o quantomeno abusò di uno di loro, un 14 albanese che finì per raccontare tutto a un'altra operatrice: Emanuele Polito, 63 anni, è stato condannato in via definitiva, su verdetto della Corte di Cassazione, a 5 anni di reclusione. Ed è stato riarrestato per scontare un residuo di pena di 3 anni e mezzo. Era stato raggiunto da un'ordinanza di custodia cautelare nel 2003, per violenza sessuale.

L'inchiesta era partita nel marzo 2002 e si fondava, oltre che su decine di intercettazioni, sulle confidenze che un minorenne albanese, ormai alto stremo delle forze, aveva fatto a un'operatrice del Centro di accoglienza raccontando quello che aveva subito. L'uomo fu poi raggiunto da un'ordinanza di custodia cautelare il 12 febbraio 2003. Per gli investigatori erano stati una decina i ragazzi, tutti minori, che avevano subito attenzioni particolari da parte del docente, ma per questi episodi fu assolto in primo grado nel 2009.

Secondo gli investigatori le sevizie e gli atti sessuali avvenivano nello studio del Polito dove egli chiamava i ragazzi e, dopo aver chiuso la porta a chiave, abusava di loro. L'arresto fu uno choc per Mesagne, città dove Emanuele Polito era ben conosciuto e apprezzato. Fin da ragazzo era sempre stato vicino agli ambienti cattolici e si era distinto, per l'impegno profuso, in varie attività di volontariato.

Tra le altre cose era stato l'ispiratore e fondatore di un'associazione teatrale che si proponeva di approfondire argomenti culturali. Il Polito aveva studiato Teologia presso l'Istituto Santa Fara di Bari. Dieci anni dopo l'arresto, misura richiesta dal pm Adele Ferraro e disposta dal gip Paola Liaci, è arrivato il conto, senza ormai più possibilità d'appello. Potrà godere di qualche beneficio detentivo, probabilmente, ma la sentenza di condanna è ormai passata in giudicato.

Sono cinque anni, gli stessi che gli furono comminati in primo grado e confermati in secondo, per una storia triste. Tanto quanto lo era lo sguardo del ragazzino, il 14enne albanese, il cui atteggiamento provato insospettì per fortuna qualcuno disposto a denunciare, piuttosto che a seppellire l'orrore sotto una coltre di indifferenza.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Asl Brindisi: avviso pubblico per l'incarico di direttore generale

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento