menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Centrale Cerano: incendio alla caldaia del quarto gruppo

Un principio di incendio ha interessato questa mattina la caldaia A4 di uno dei gruppi termoelettrici della centrale Enel di Cerano. Sul posto sono intervenute quattro squadre del comando provinciale dei vigili del fuoco di Brindisi, che assieme al servizio interno della "Federico II" hanno affrontato la situazione

BRINDISI - Un principio di incendio ha interessato questa mattina la caldaia A4 di uno dei gruppi termoelettrici della centrale Enel di Cerano. Sul posto sono intervenute quattro squadre del comando provinciale dei vigili del fuoco di Brindisi, che assieme al servizio interno della "Federico II" hanno affrontato la situazione e poi verificato che le fiamme fossero completamente estinte. L'incidente è stato regolarmente segnalato alla Prefettura di Brindisi e al servizio di protezione civile, come prescritto dalle procedure. L'incendio si è verificato più precisamente nella zona di retrocaldaia del quarto gruppo.Il quarto gruppo della centrale Enel di Cerano-4

Immediatamente il focolaio è stato attaccato dal personale della sicurezza della centrale, ma nel contempo sono stati avvertiti anche i vigili del fuoco di Brindisi, che sono arrivati in forze alla "Federico II". L'incendio è stato estinto nel giro di 30 minuti, ma poi è cominciatà l'attività di verifica e di messa in sicurezza dell'impianto. Il gruppo termoelettrico, fanno sapere fonti Enel, comunque non ha interrotto la produzione. Le cause sono all'esame dei tecnici della "Federico II" e dei vigili del fuoco. Il sito dell'incendio si trova in altezza, pare al quarto piano del gruppo interessato.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Puglia. Wedding: regole sanitarie e "covid manager" per ripartire

social

Festa della mamma: quando si festeggia e perché

Attualità

Arresto lampo dopo l'omicidio, il prefetto: "Un plauso alla polizia"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento