menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Dopo il pacco bomba s'indaga sui rapporti professionali dell'imprenditore

BRINDISI - Indagini a tutto campo ma concentrate in particolare nella vita lavoratoriva dell'imprenditore che ieri ha ricevuto un pacco bomba. L'imprenditore Giancarlo Facecchia, titolare di una ditta di pulizie, ha dichiarato di non aver ricevuto minacce nè di esser stato vittima di altri episodi d'intimidazione eppure proprio su quel campo stanno indagando gli inquirenti coordinati dal sostituto procuratore Cristina Fasano.

BRINDISI - Indagini a tutto campo ma concentrate in particolare nella vita lavoratoriva dell'imprenditore che ieri ha ricevuto un pacco bomba. L'imprenditore Giancarlo Facecchia, titolare di una ditta di pulizie, ha dichiarato di non aver ricevuto minacce nè di esser stato vittima di altri episodi d'intimidazione eppure proprio su quel campo stanno indagando gli inquirenti coordinati dal sostituto procuratore Cristina Fasano.

Insieme ai rapporti con dipendenti e concorrenti dell'imprenditore, i carabinieri stanno svolgendo anche una serie di analisi su tutte le componenti dell'ordigno: la scelta di non farlo esplodere ma di disinnescarlo infatti, consente loro di cercare impronte o tracce di dna degli attentatori. Sulle indagini però, i militari mangono il massimo riserbo anche in considerazione del fatto che la bomba, confezionata con polvere piritca, era perfettamente in grado di procurare grave lesioni all'uomo.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Asl Brindisi: avviso pubblico per l'incarico di direttore generale

Ultime di Oggi
  • Emergenza Covid-19

    Covid in Puglia: calano ancora i ricoveri, ma i numeri restano alti

  • Cronaca

    Auto rubate tornano in circolazione come cloni: due arresti

  • Politica

    Il Tar dà ragione a Maiorano, eletto sindaco per due voti

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento