Cronaca Via Duca degli Abruzzi

Dopo l'abbattimento, 20 nuovi pini sul piazzale del Monumento al marinaio

La pineta del Monumento al marinaio torna in vita. Stamani sono stati piantati i nuovi pini acquistati dal Comune di Brindisi, al posto di quelli abbattuti nel corso di questi anni, in quanto pericolanti. Si tratta di 20 "Pinus Pinea" alti da 3,50 metri in su, "in ottimo stato vegetativo", fanno sapere da Palazzo di città

BRINDISI – La pineta del Monumento al marinaio torna in vita. Stamani sono stati piantati i nuovi pini acquistati dal Comune di Brindisi, al posto di quelli abbattuti nel corso di questi anni, in quanto pericolanti. Si tratta di 20 “Pinus Pinea” alti da 3,50 metri in su, “in ottimo stato vegetativo”, fanno sapere da Palazzo di città.

L’amministrazione comunale li ha comprati al prezzo di 6mila 700 euro da una ditta di Perugia, che si è occupata anche della messa a dimora e ha Pineta del monumento, i nuovi pini 7-2messo a disposizione i suoi tutori. All’operazione, costata complessivamente 35mila euro, hanno partecipato anche gli addetti della Brindisi Multiservizi, sotto gli sguardi degli assessore ai Lavori pubblici, Cosimo D’Angelo, all'Ambiente, Antonio Monetti, e del responsabile del settore Verde pubblico, Giovanni Nardelli.

Dei vecchi pini, ne sono rimasti solo quattro. Da quanto appreso, resteranno lì ancora per 1-2 anni, prima di essere rimossi.

Sabato scorso (7 febbraio) si era consumato l’atto finale del progetto di abbattimento dei pini originari, che andava avanti da una decina di anni. Quegli alberi, sulla base di quanto accertato dai tecnici comunali, rappresentavano una minaccia concreta per la gente. Per questo la pineta del piazzale superiore del monumento venne rasa al suolo, suscitando comprensibile smarrimento fra i residenti. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dopo l'abbattimento, 20 nuovi pini sul piazzale del Monumento al marinaio

BrindisiReport è in caricamento