rotate-mobile
Mercoledì, 19 Gennaio 2022
Cronaca Ostuni

Doppio intervento al femore in quattro mesi per nonnina di 102 anni: “Operazione ok”

OSTUNI - Centodue anni da festeggiare. Ed un motivo in più, altrettanto speciale, per brindare alla salute della signora Maria Concetta Greco: nonnina ostunese alla quale lo staff medico sanitario del Reparto di Ortopedia dell’ospedale di Ostuni hanno rimesso a nuovo il femore, con due interventi in quattro mesi. Ed esattamente come il primo intervento (in quel caso l’operazione interessò il femore destro), anche il secondo, effettuato nei giorni scorsi, si è concluso senza alcuna complicazione da parte dell’equipe medica guidata dal primario Francesco Loconte.

OSTUNI - Centodue anni da festeggiare. Ed un motivo in più, altrettanto speciale, per brindare alla salute della signora Maria Concetta Greco: nonnina ostunese alla quale lo staff medico sanitario del Reparto di Ortopedia dell'ospedale di Ostuni hanno rimesso a nuovo il femore, con due interventi in quattro mesi. Ed esattamente come il primo intervento (in quel caso l'operazione interessò il femore destro), anche il secondo, effettuato nei giorni scorsi, si è concluso senza alcuna complicazione da parte dell'equipe medica guidata dal primario Francesco Loconte.

Il femore sinistro della donna è stato così sanato, dopo una banale caduta in casa. L'intervento, eseguito con anestesia periferica (ossia limitata ai soli arti inferiori) è durato 20 minuti. All'avanguardia la metodologia d'intervento utilizzata dai medici: si tratta di una moderna tecnica chirurgica - spiegano i sanitari - che prevede una incisione di 2 centimetri, sufficiente per eseguire l'inchiodamento endomidollare bloccato". La signora sta bene e presto affronterà la riabilitazione.

Tra gli aspetti positivi di tale metodo, anche la garanzia di un recupero precoce, tale da consentire nel giro di pochi giorni il progressivo e completo recupero della deambulazione. Gratitudine è stata espressa da parte dei familiari della signora Greco nei confronti dello staff medico di via Villafranca: "Sono stati impeccabili, sotto il profilo medico e umano", commentano la figlia della centenaria, Stella, e il genero Luca Lavenziana.

Aver operato una paziente "non comune", data l'età avanzata, è la nota di merito che va ascritta all'equipe medica, adoperatasi con professionalità ma anche con coraggio, non essendo la struttura ospedaliera ostunese attualmente dotata di un reparto di terapia intensiva.

Gallery

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Doppio intervento al femore in quattro mesi per nonnina di 102 anni: “Operazione ok”

BrindisiReport è in caricamento