Giovedì, 28 Ottobre 2021
Cronaca

Dormitorio Perrino, solaio a rischio

BRINDISI - Un crollo parziale dei soffitti di due stanze della scuola di via Sele, dove sono stati sistemati gli 80 stranieri che erano ospiti di un dormitorio inagibile (quello di via Provinciale San Vito), si è verificato nel pomeriggio di oggi. Non vi sono persone ferite ma si tratta ad ogni modo di locali che venivano utilizzati dai ragazzi per trascorrervi la notte e che non sono stati ritenuti agibili dai vigili del fuoco.

BRINDISI - Un crollo parziale dei soffitti di due stanze della scuola di via Sele, dove sono stati sistemati gli 80 stranieri che erano ospiti di un dormitorio inagibile (quello di via Provinciale San Vito), si è verificato nel pomeriggio di oggi. Non vi sono persone ferite ma si tratta ad ogni modo di locali che venivano utilizzati dai ragazzi per trascorrervi la notte e che non sono stati ritenuti agibili dai vigili del fuoco. Gli immigrati che occupavano le stanze a rischio sono stati fatti spostare in altre stanze della stessa ex scuola.

Sul posto si è recato l'assessore ai Servizi sociali del Comune, Marika Rollo, per prendere visione dei danni. Non si è reso necessario lo sgombero dell'intera struttura che resta comunque utilizzabile. La scuola di via Sele, al rione Perrino, è stata sottoposta a lavori di ristrutturazione in tempi recenti. Non è chiaro cosa abbia provocato problemi, se vi siano state infiltrazioni dovute alle forti piogge delle scorse settimane o se le ragioni del crollo parziale vadano ricercate altrove.

Sta di fatto che, anche a quanto spiega l'assessore Rollo, nulla di ciò che si è verificato era prevedibile, trattandosi di uno stabile apparentemente in ottime condizioni, fresco di opere di restyling. Gli 80 extracomunitari che alloggiano in via Sele sono stati lì trasferiti da quando l'amministrazione comunale ha deciso di intervenire sul dormitorio gestito dalla Caritas. Soggiornano lì, insomma, dal 15 gennaio scorso, da quando è stata resa esecutiva un'ordinanza scaturita dalla constatazione che quei locali proprio non erano adatti a ospitare gli immigrati.

Una ventina di ragazzi, quelli che hanno i permessi, sono stati mandati al Perrino. "Presto sarà pronto il dormitorio - ha spiegato l'assessore Rollo - e ogni emergenza potrà quindi ritenersi rientrata".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dormitorio Perrino, solaio a rischio

BrindisiReport è in caricamento