menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Droga nella borsa scoperta dopo l’incidente in scooter, arresto convalidato

Facoltà di non rispondere davanti al gip per Vito Ruggiero Simone: trasferito in carcere in seguito alla convalida, ha lasciato l’ospedale dove era stato ricoverato per le ferite riportate nell’impatto con un’auto in via Togliatti: era in sella a uno scooter e trasportava oltre due chili di marijuana

BRINDISI – Facoltà di non rispondere dopo l’incidente stradale e la scoperta di un carico di droga in borsa, accusa che ha portato all’arresto di Vito Ruggiero Simone e alla successiva convalida. Ma restano i punti interrogativi sul viaggio che il giovane avrebbe voluto fare: da dove proveniva e dove era diretto? Ha opposto il silenzio alle domande del gip che ha convalidato l’arresto operato dai finanzieri sabato scorso, subito dopo l’impatto.

Vito Simone RuggieroSimone, difeso dall’avvocato Giuseppe Guastella, è accusato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, ma davanti al giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Brindisi, Tea Verderosa, ha preferito avvalersi della facoltà di non rispondere. L’udienza si è svolta l’altro ieri, alla presenza del sostituto procuratore Milto Stefano De Nozza.

Al termone, il giovane è stato trasferito nel carcere di via Appia dalla stanza 100 dell’ospedale Antonio Perrino, dove era stato ricoverato in seguito all’incidente stradale avvenuto nella tarda serata di sabato scorso. Nell’impatto ha riportato la frattura di una caviglia e ferite giudicate guaribili in 60 giorni, stando al referto medico.

Quella sera viaggiava su uno scooter e con sé aveva una borsa all’interno della quale aveva sistemato un carico di droga:  due chili e 200 grammi di marijuana e 400 grammi di hascisc. L’incidente è avvenuto all’incrocio di via Togliatti, nei pressi del Tribunale. La dinamica è stata ricostruita dai vigili urbani e dai finanzieri, i primi a prestare soccorso al giovane. Sono stati i militari a scoprire la droga e a procedere con l’arresto in flagranza di reato.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Asl Brindisi: avviso pubblico per l'incarico di direttore generale

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento