rotate-mobile
Cronaca Ceglie Messapica

Droga, resta in carcere il cegliese Zaccaria

CEGLIE MESSAPICA - Rimane in carcere Giancarlo Zaccaria, 25 anni, di Ceglie Messapica, arrestato nella serata di lunedì perché trovato in possesso di dieci grammi di cocaina e 150 grammi di marijuana. Il giudice per le indagini preliminari Paola Liace, dato il consistente quantitativo di sostanza stupefacente e i precedenti del giovane, ha emesso il provvedimento di custodia cautelare in carcere.

CEGLIE MESSAPICA - Rimane in carcere Giancarlo Zaccaria, 25 anni, di Ceglie Messapica, arrestato nella serata di lunedì perché trovato in possesso di dieci grammi di cocaina e 150 grammi di marijuana. Il giudice per le indagini preliminari Paola Liace, dato il consistente quantitativo di sostanza stupefacente e i precedenti del giovane, ha emesso il provvedimento di custodia cautelare in carcere.

Zaccaria, difeso dall'avvocato Aldo Gianfreda, ha ammesso il possesso della sostanza stupefacente. "Avevamo raccolto i soldi nel mio gruppo di amici per acquistare la droga - ha spiegato al giudice -. Sostanza che era solo per nostro uso personale e non per venderla ad altri".

Il giovane, però, non ha voluto fornire il nome degli altri suoi amici tossicomani che avevano fatto la colletta e avevano affidato a lui la custodia della marijuana e della cocaina. La perquisizione nell'abitazione di Zaccaria era stata effettuata nel corso della serata dai carabinieri della stazione di Ceglie Messapica. Persona con precedenti specifici, era tenuta sotto discreta sorveglianza dai carabinieri. Lunedì sera il comandante la stazione di Ceglie, maresciallo Sante Convertini, ha mandato i suoi carabinieri a casa del giovane. Hanno rivenuto non solo la sostanza stupefacente, ma anche un bilancino di precisione e banconote per trecento euro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Droga, resta in carcere il cegliese Zaccaria

BrindisiReport è in caricamento