Alla guida sotto effetto di droghe si schianta contro furgone: denunciato

Un 26enne è accusato di guida in stato di alterazione psico-fisica per uso di sostanze stupefacenti

CEGLIE MESSAPICA – Un 26enne di Manduria (Ta) è stato denunciato dai carabinieri della stazione di Ceglie Messapica per guida in stato di alterazione psico-fisica per uso di sostanze stupefacenti.

Il giovane, alla guida della propria auto sulla strada provinciale 26 che collega Ceglie a Francavilla Fontana, ha provocato un incidente con feriti collidendo contro un furgone condotto da un 43enne del luogo. Il 26enne, accompagnato presso l’ospedale Perrino di Brindisi per i previsti accertamenti sanitari, è risultato positivo all’uso di sostanza stupefacente. La patente è stata ritirata e il veicolo sottoposto a sequestro penale.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Da venerdì scuole chiuse in Puglia": Emiliano firma l'ordinanza

  • Scontro alla zona industriale, giovane motociclista perde la vita

  • Virus: schizzano i contagi, chiuse altre scuole nel Brindisino

  • Trovata morta nell'auto in cui viveva: dramma della solitudine al cimitero

  • Coronavirus, continuano ad aumentare i nuovi positivi e i ricoveri

  • Oltre duemila ulivi secolari ancora vivi grazie a cure naturali: la testimonianza

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BrindisiReport è in caricamento