rotate-mobile
Sabato, 22 Gennaio 2022
Cronaca Latiano

Due amiche unite anche nella fine

MESAGNE - Ieri sera un incidente maledetto e purtroppo mortale ha strappato la vita a due giovani donne di Latiano entrambe di soli 21 anni. Si tratta di Mariateresa Nisi e Lorena Lecci. Viaggiavano su una Fiat Punto di colore grigio, alla guida forse c'era Mariateresa Nisi, quando sulla strada vecchia che da Mesagne conduce a Latiano, forse per l'asfalto reso umido dalla pioggia e dalla nebbia che già scendeva fitta, la giovane ha perso il controllo dell'auto ed è andata a sbattere violentemente contro un albero di ulivo.

MESAGNE - Ieri sera un incidente maledetto e purtroppo mortale ha strappato la vita a due giovani donne di Latiano entrambe di soli 21 anni. Si tratta di Mariateresa Nisi e Lorena Lecci. Viaggiavano su una Fiat Punto di colore grigio, alla guida forse c'era Mariateresa Nisi, quando sulla strada vecchia che da Mesagne conduce a Latiano, forse per l'asfalto reso umido dalla pioggia e dalla nebbia che già scendeva fitta, la giovane ha perso il controllo dell'auto ed è andata a sbattere violentemente contro un albero di ulivo.

Nell'urto violento la vettura si è deformata. Le ragazze sono rimaste bloccate all'interno, incastrate nelle lamiere. Per loro non c'è stato nulla da fare, all'arrivo del 118 erano già decedute. Perchè viaggiare su una strada buia, non frequentata e soprattutto in una serata dove la visibilità è scarsa causa nebbia e pioggia. Perche? La ricostruzione e l'esatta dinamica sono ancora al vaglio degli inquirenti giunti sul posto dopo venti minuti circa dall'impatto mortale. Stando ad una prima ricostruzione, Mariateresa Nisi e Lorena Lecci sono uscite dal centro abitato di Mesagne poco prima delle 20.30. Il punto dove è avvenuto l'incidente è a un chilometro dalla città sulla via vecchia per Latiano.

I carabinieri di Mesagne, insieme ai colleghi del commissariato di polizia e ai vigili urbani, sono arrivati intorno le 20.55. Le ragazze non davano ormai segni di vita ed erano incastrate tra le lamiere della Fiat Punto. Subito sono stati chiamati i vigili del fuoco di Brindisi che hanno impiegato circa due ore prima di riuscire ad estrarre i corpi delle giovani vittime. Gli uomini del 115 hanno dovuto tagliare lo sportello sul lato del passeggero per liberare Nisi e Lecci dalla morsa dell'auto. Erano molto vicine le due amiche, strette anche nell'ultimo respiro. I sanitari del 118 di Mesagne arrivati sul posto non hanno potuto far altro che constatarne il decesso.

L'auto, da una prima ricostruzione degli inquirenti, pare sia andata fuori controllo pochi metri prima dell'impatto con l'albero. Forse la ragazza che era alla guida ha cercato di frenare ma non c'è stato nulla da fare per evitare il forte impatto con il tronco. Mariateresa Nisi seppur così giovane, solo 21 anni, era molto conosciuta a Latiano. La famiglia è nota per la Pasticceria Pirelli su via Mesagne. Prima del nonno e poi in mano al padre e allo zio. Lei aveva frequentato il liceo Artistico E.Simone di Brindisi ma a conclusione degli studi aveva voluto continuare la passione di famiglia, facendo la pasticcera.

Lorena Lecci era sempre con Mariateresa. Erano amiche del cuore. Proprio ieri sera sono state viste insieme in piazza, vicino al caffè Manhattan a scherzare con amici. Gli stessi amici che questa sera poco dopo l'incidente sono arrivati lì disperati. Non credevano ai loro occhi. I corpi di Mariateresa e Lorena stesi su lenzuola bianche sulla terra rossa e gelida. Le salme delle due ragazze sono state trasferite presso l'obitorio per il riconoscimento dei corpi da parte dei familiari.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Due amiche unite anche nella fine

BrindisiReport è in caricamento