menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Pattuglia dei carabinieri a Oria

Pattuglia dei carabinieri a Oria

Due arresti in due ore per un 22enne

ORIA – Due arresti in meno di due ore per il 22enne oritano Vincenzo Giotto Durante: tra le 2 e le 3,30 della notte scorsa è stato dapprima arrestato per minaccia e resistenza a pubblico ufficiale e poi per evasione. Dopo essere stato assegnato ai domiciliari, da cui è fuggito, è stato trasferito in carcere.

ORIA - Due arresti in meno di due ore per il 22enne oritano Vincenzo Giotto Durante: tra le 2 e le 3,30 della notte scorsa è stato dapprima arrestato per minaccia e resistenza a pubblico ufficiale e poi per evasione. Dopo essere stato assegnato ai domiciliari, da cui è fuggito, è stato trasferito in carcere.

Nella tarda serata di ieri una pattuglia dei carabinieri della locale stazione, diretta dal maresciallo Roberto Borrello, è stata inviata a casa del padre del ragazzo (i genitori sono separati) per una lite in atto con la giovane fidanzata. A richiedere l'intervento delle forze dell'ordine i vicini di casa, allarmati dalle urla provenienti dall'abitazione. All'arrivo dei militari, però, il 22enne invece di calmarsi ha dato in escandescenza minacciandoli e spintonandoli al fine di evitare di essere catturato. Per lui, quindi, è scattato l'arresto per resistenza a pubblico ufficiale, su disposizione del pubblico ministero di turno Daniela Chimienti è stato assegnato ai domiciliari a casa della madre.

Poche ore dopo, però, ha forzato la porta di ingresso (chiusa a chiave proprio per evitare eventuali fughe) e se ne è andato in giro per le vie di Oria. É stato però intercettato da una pattuglia dei carabinieri del Nucleo operativo radiomobile della compagnia di Francavilla Fontana e nuovamente arrestato. Questa volta per evasione.

I carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della compagnia di Brindisi, invece, hanno denunciato un 22enne B.M. per uso di atto falso. Il giovane nel corso di un controllo alla circolazione stradale, è stato sorpreso alla guida di un'autovettura recante certificato e contrassegno assicurativi falsi. La documentazione è stata sottoposta a sequestro e il veicolo affidato al proprietario per la successiva confisca.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
  • Emergenza Covid-19

    Covid, Puglia: situazione stazionaria, ricoveri in lieve aumento

  • settimana

    Covid: Puglia impantanata, evoluzioni positive paiono lontane

  • Sport

    Happy Casa Brindisi: missione garanzia primato contro Cremona 

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento