rotate-mobile
Lunedì, 24 Gennaio 2022
Cronaca

Due arresti per spaccio a Brindisi e Villa Castelli, sequestrati hascisc e cocaina

Due persone sono state arrestate dai carabinieri nell’ambito dei controlli finalizzati ad arginare la diffusione delle sostanze stupefacenti. Sono finiti in carcere Giordano Petronelli, 23 anni, di Brindisi, e Benedetto Siliberto, 47 anni, di Villa Castelli. Complessivamente sono stati sequestrati 98 grammi di hashish e 11,5 grammi di cocaina, 3.211 euro e un bilancino di precisione. Entrambi sono stati rinchiusi in carcere. La convalida sarà effettuata mercoledì dal giudice per le indagini preliminari Paola Liaci.

Due persone sono state arrestate dai carabinieri nell'ambito dei controlli finalizzati ad arginare la diffusione delle sostanze stupefacenti. Sono finiti in carcere Giordano Petronelli, 23 anni, di Brindisi, e Benedetto Siliberto, 47 anni, di Villa Castelli. Complessivamente sono stati sequestrati 98 grammi di hashish e 11,5 grammi di cocaina, 3.211 euro e un bilancino di precisione. Entrambi sono stati rinchiusi in carcere. La convalida sarà effettuata mercoledì dal giudice per le indagini preliminari Paola Liaci.

Si tratta di due operazioni distinte. La prima è stata effettuata dai carabinieri del Nucleo operativo e radiomobile della Compagnia di Brindisi. I militi hanno perquisito l'abitazione del giovane, sospettato di trafficare con la droga. Non avevano torto. Hanno rinvenuto 98 grammi di hashish, il bilancino e materiale per confezionare le dosi di sostanza stupefacente. I novantotto grammi di hashish erano già suddivisi in dosi.

Ben più movimentato l'arresto di Siliberto (difeso dall'avvocato Aldo Gianfreda) operato dai carabinieri del Nucleo operativo della Compagnia di Francavilla Fontana. L'uomo nel corso di un controllo nella sua abitazione di Villa Castelli, ha cominciato a dare in escandescenze. Ha opposto resistenza e si è lanciato contro i carabinieri provocando loro delle contusioni. La sua reazione è stata provocata dal fatto che non ha gradito la perquisizione perché in casa c'erano ben undici grammi e mezzo di cocaina (suddivisa in dosi), oltre a 3.211 euro che i militari dell'Arma ritengono siano il provento dello spaccio di cocaina. Siliberto è stato arrestato per detenzione al fine di spaccio di sostanze stupefacenti, resistenza e lesioni a pubblico ufficiale.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Due arresti per spaccio a Brindisi e Villa Castelli, sequestrati hascisc e cocaina

BrindisiReport è in caricamento