menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Le tracce dell'incendio in via Leonardo da Vinci

Le tracce dell'incendio in via Leonardo da Vinci

Torna l'incubo degli incendiari in città: in fiamme le auto di due giovani

I roghi si sono sviluppati a dieci minuti l'uno dall'altro. In via Sant'Angelo è andana a fuoco l'Audi A4 di un 28enne. Al Sant'Elia, la Fiat 500 di un 22enne

BRINDISI – Riprende l’escalation di incendi sospetti, dopo qualche settimana di tregua. Due auto sono andate in fiamme la notte di Halloween (fra il 31 ottobre e l’uno novembre) a distanza di pochi minuti l’una dall’altra fra i rioni Sant’Angelo e Sant’Elia. Semplice coincidenza o qualcosa di più? Spetterà ai poliziotti il compito di appurare l’eventuale sussistenza di un nesso.

Il primo incendio, intorno alle ore 2,10, ha interessato una nuova Fiat 500 parcheggiata all’interno di un cortile condominiale in via Leonardo da Vinci, al rione Sant’Elia. I vigili del fuoco si sono subito recati sul posto per domare le fiamme. I rilievi del caso sono stati effettuati dai poliziotti della Sezione volanti. L’intestatario del veicolo è un brindisino di 22 anni.

Nel frattempo, però, un’Audi A4 stava andando a fuoco in via Sant’Angelo. Le prime chiamate sono arrivate intorno alle ore 2,20 alla sala operativa dei vigili del fuoco. Sul posto è stata inviata una seconda squadra di pompieri. Il mezzo risulta intestato a un brindisino di 28 anni. Anche in questo caso i rilievi del caso sono stati effettuati dai poliziotti della Sezione volanti. In entrambe le circostanze non sono state trovate tracce di dolo.  Gli investigatori, però, tenendo conto della tempistica quantomeno sospetta, non escludono alcuna ipotesi.

E con le due auto danneggiate la scorsa notte, sale a cinque il numero di vetture andate a fuoco per le vie di Brindisi, a partire dallo scorso fine settimana. La notte fra il 29 e il 30 ottobre, gli incendi sono stati due: il primo in piazza Stano, al rione Paradiso, il secondo in viale Grecia, al quartiere Bozzano. La notte successiva (30-31 ottobre), un rogo di sicura origine dolosa ha avvolto una Lancia Ypsilon appartenente a una società di autonoleggio, ma in affitto ad una giovane donna, nei pressi dell'abitazione di quest'ultima in piazza Raffaello. A Brindisi, dunque, torna l'incubo degli incendiari.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Vita da vegana: "Non sono estremista, rispetto i più deboli e l'ambiente"

Attualità

Consorzio Asi: l'avvocato Vittorio Rina è il nuovo presidente

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento