menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La polizia nel negozio

La polizia nel negozio

Due banditi rapinano "Acqua e Sapone"/ Video

BRINDISI – Hanno tirato fuori una pistola di fronte ad almeno una decina di clienti e si sono fatti consegnare l’incasso della serata. Due rapinatori, poco dopo le venti, hanno seminato il panico all’interno del punto vendita Acqua e Sapone di viale Aldo Moro.

BRINDISI - Hanno tirato fuori una pistola di fronte ad almeno una decina di clienti e si sono fatti consegnare l'incasso della serata. Due rapinatori, poco dopo le venti, hanno seminato il panico all'interno del punto vendita Acqua e Sapone di viale Aldo Moro. Il modus operandi è identico a quello dell'assalto armato messo a segno sabato ai danni del supermercato Metà di largo Angioli, nel centro di Brindisi (video).

Gli agenti della Squadra mobile coordinati dal vicequestore Alberto Somma, non a caso, sospettano che gli autori dei due possano essere gli stessi. Oggi, come sabato, i malviventi, entrambi con casco integrale in testa, hanno agito a bordo di uno scooter Aprilia. Entrambi hanno varcato la porta automatica del negozio. Uno pare sia rimasto vicino l'ingresso. L'altro si è diretto verso la cassa, intimando alla cassiera di consegnarli i soldi. Questa gli ha obbedito senza batter ciglio.

Ancora non è chiaro chi dei due impugnasse l'arma. La rapina è stata talmente rapida che le ricostruzioni dei fatti fornite dai testimoni non sarebbero univoche. Le immagini riprese dalle telecamere di cui è fornito il negozio potrebbero rivelarsi però preziosissime ai fini investigativi. Già in questi minuti, gli uomini della Sezione antirapina diretti dall'ispettore Giancarlo Di Nunno, supportati dei colleghi della Sezione volanti agli ordini del vicequestore Alberto D'Alessandro, stanno visionando i fotogrammi.

A quanto appreso, una volta racimolato il denaro, i banditi sarebbero montati a bordo dello scooter, lasciato sul marciapiedi, e si sarebbero dileguati per le vie limitrofe. E non è la prima volta, purtroppo, che i dipendenti della rivendita di articoli per la casa di viale Aldo Moro finiscono nel mirino della mala. Il locale, infatti, subì già due rapine, a distanza di meno di due settimane l'una dall'altra, nel gennaio del 2012. In entrambi i casi, i malviventi agirono intorno alle 20, minacciando con una lupara la vittima di turno.

L'ammontare del bottino odierno è ancora in via di quantificazione, ma si parla di appena cento euro. Nessuno, fortunatamente, al di là del grande choc riportato, si è fatto male.

 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Lutto per l'arcivescovo Satriano, è deceduta la mamma Giovanna

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento