rotate-mobile
Cronaca

Due fucili da caccia trovati in un deposito

CAROVIGNO – Due fucili da caccia, uno rubato un paio di mesi fa a San Vito dei Normanni, e l’altro con matricola abrasa, sono stati rinvenuti dai carabinieri, assieme ad un’ottantina di munizioni, in un deposito della società che gestisce la raccolta dei rifiuti in paese.

CAROVIGNO ? Due fucili da caccia, uno rubato un paio di mesi fa a San Vito dei Normanni, e l?altro con matricola abrasa, sono stati rinvenuti dai carabinieri, assieme ad un?ottantina di munizioni, in un deposito della società che gestisce la raccolta dei rifiuti in paese.

La scoperta è stata fatta casualmente. Il piccolo arsenale era nascosto in una vecchia pressa, accessibile a tutti, ma abbandonata e quindi poco frequentata. Per questo i carabinieri al momento non hanno individuato responsabili. Uno dei due fucili era avvolto nel cellophan per proteggerlo dall?umidità. C?erano voce cartucce calibro 9x21, 1 calibro 7,65, 70 cartucce per fucile caricate a pallettoni, 6 cartucce per fucile caricate con normale piombo per la caccia.

I carabinieri hanno segnalato il rilevamento al sostituto procuratore Giuseppe De Nozza, magistrato di turno in Procura, il quale nei prossimi giorni disporrà perizie balistiche per verificare se si tratta di armi utilizzate in qualche attività criminosa. Compresi gli ultimi omicidi compiuti a Francavilla Fontana. Anche se appare poco probabile perché a Francavilla dovrebbero essere stati utilizzati fucili a canne mozze e non con la canna normale, come le due armi recuperate a Carovigno.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Due fucili da caccia trovati in un deposito

BrindisiReport è in caricamento