Cronaca

Due giganti del cielo al "Pierozzi" per addestramento e rifornimento

Il distaccamento aeroportuale Pierozzi di Brindisi è stato al centro di un'intensa attività di supporto fra sabato scorso (11 aprile) e ieri (13 aprile). Sabato, un velivolo "E-3A" Awacs (Airborne Warning Control System) proveniente dalla Turchia, ha effettuato nel Ctr (Control Zone) di Brindisi una intensa attività addestrativa

BRINDISI – Il distaccamento aeroportuale Pierozzi di Brindisi è stato al centro di un’intensa attività di supporto fra sabato scorso (11 aprile) e ieri (13 aprile).  Sabato,  un velivolo  “E-3A”  Awacs  (Airborne Warning Control System)  proveniente dalla Turchia, ha effettuato nel Ctr (Control Zone) di Brindisi una intensa attività addestrativa, gestita dai controllori di volo del Distaccamento aeroportuale salentino. Il velivolo “E-3A” AWACS durante l’attività addestrativa-4

Durante l’attività di volo, il velivolo ha eseguito procedure di avvicinamento con l’ausilio del Vor (Vhf Omnidirectional Range) e  dell’ Ils (Instrument Landing System), oltre ad effettuare  una serie di circuiti di volo a vista (Vfr - Visual Flight Rules). (Nella foto a destra, il velivolo “E-3A” Awacsdurante l’attività addestrativa)

Al termine dell’attività addestrativa,  il velivolo ha raggiunto l’aeroporto di Trapani Birgi, sede dl 37° Stormo dell’Am, dove ha sede la Nato Airborne Early Warning & Control Force Forward Operating (Aew Fob) , che ospita i velivoli radar Awacs E-3A.

Lunedì 13 Aprile, il Distaccamento Aeroportuale brindisino è stato impegnato a supportare l'attività di volo di un velivolo da trasporto aereo strategico  “C-17A Globemaster III”, della Royal Australian Air Force (Raaf) con base a Amberley (Australia), durante un volo di trasferimento.

Il velivolo,  proveniente  da Dubai Al Minhad (Emirati Arabi Uniti), appartenente al 36° Squadron dell’Aeronautica australiana, subito dopo l’atterraggio presso lo scalo brindisino, ha raggiunto l’area di L'arrivo del velivolo C-17 A Brindisi-2parcheggio messa a disposizione dal Distaccamento Aeroportuale, da dove,  dopo aver effettuato il rifornimento di carburante, e svolto le operazioni di dogana, decollerà il giorno successivo per raggiungere la base aerea di Ovda (Israele) per proseguire la missione assegnata.

Il Reparto, ha fornito supporto tecnico e logistico, assicurando assistenza a terra, controllo del traffico aereo e servizio meteorologico oltre al coordinamento delle operazioni per il rifornimento di carburante (Nella foto a sinistra, il velivolo “E-3A” AWACS durante l’attività addestrativa).

Il Distaccamento, posto alle dipendenze del Servizio dei Supporti del Comando Logistico, assicura assistenza alle operazioni di "peacekeeping" e “umanitarie” delle Nazioni Unite che l’Italia ospita presso il Reparto salentino.

Fornisce, inoltre, giorno e notte, 7 giorni su 7, 365 giorni all’anno, assistenza ai servizi di navigazione aerea all'aviazione civile, ai velivoli di passaggio appartenenti ai Paesi della Nato, provvedendo al supporto logistico ed amministrativo agli Enti di Forza Armata dell'area brindisina.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Due giganti del cielo al "Pierozzi" per addestramento e rifornimento

BrindisiReport è in caricamento